ELMS | 4 Ore di Le Castellet, Gara: United Autosports vince con Brundle-Owen-van Uitert

Porsche emerge tra le LMGTE

United Autosports vince la 4 Ore di Le Castellet, round d'apertura della stagione 2020 dell'European Le Mans Series, con Alex Brundle, Will Owen e Job van Uitert.
ELMS | 4 Ore di Le Castellet, Gara: United Autosports vince con Brundle-Owen-van Uitert

Giornata (quasi) perfetta per United Autosports, vittoriosa alla 4 Ore di Le Castellet che ha aperto la stagione dell’European Le Mans Series. Alex Brundle, Will Owen e Job van Uitert hanno portato l’Oreca 07 Gibson #32 sul gradino più alto del podio. Successo sempre per la squadra britannica in LMP3, mentre la Porsche del Dempsey-Proton Competition si prende la classe LMGTE.

Il resoconto della gara: LMP2

Una lunga battaglia a distanza tra i due prototipi di United Autosports e l’Aurus 01 Gibson di G-Drive Racing nelle prime fasi di gara, con la #22 nettamente più veloce. Purtroppo, Philipp Hanson ha accusato una foratura dopo l’ultimo pit-stop che l’ha costretto a un cambio forzato di gomme. G-Drive è quindi passata in testa ma, per colpa delle caution d’inizio gara, doveva fare rifornimento e ha lasciato spazio alla Oreca #32 di van Uitert, involatosi verso la bandiera a scacchi. Graff emergere a sorpresa al 2° posto con James Allen, Alexandre Cognaud e Thomas Laurent, mentre G-Drive s’è fermata al 3° posto con Mikkel Jensen, Roman Rusinov e Nyck de Vries seguita dall’altra Oreca di United Autosports, condotta da Filipe Albuquerque e Hanson che partiva dalla pole position. Cool Racing si classifica al 5° posto, davanti alla Richard Mille Racing Team che vedeva al via Tatiana Calderon e André Negrão, col brasiliano che ha sostituito all’ultimo Katherine Legge infortunata. Ritirata IDEC Sport, mai in palla oggi e tornata ai box con problemi tecnici, così come Panis Racing #31 che ha fatto intervenire l’unica SC di giornata e High Class Racing, coinvolta in un incidente con una Ferrari.

AGGIORNAMENTO: penalizzato l’equipaggio di Graff perché Cougnaud non ha corso per i minuti necessari fissati dal regolamento (1:04′ contro i 1:10′ richiesti). Scesi dal 2° al 9° posto, il podio va nelle mani di G-Drive Racing e United Autosports.

Il resoconto della gara: LMP3 e LMGTE

United Autosports conquista anche la classe LMP3 con Wayne Boyd, Tom Gamble e Robert Wheldon, la cui leadership non è mai stata messa in discussione se non da Inter Europol Competition giunta alle loro spalle con Martin Hippe e Nigel Moore. A podio RLR MSport, mentre Eurointernational è solamente sesta. Giornata positiva per Porsche in LMGTE, con un Alessio Picarellio in grande spolvero per il Dempsey-Proton Competition assieme a Michele Bretta e Christian Ried. Scende al 2° posto la Ferrari di Kessel Racing, scattata dal palo conquistato ieri nelle qualifiche. Non è andata bene a Michael Fassbender che, per un errore d’inesperienza, è finito contro le barriere; tornato ai box, la Porsche #93 ha comunque concluso la corsa.

European Le Mans Series – 4 Hours of Le Castellet, gara: classifica

Copyright foto: European Le Mans Series

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati