WRC | Partiti i test Pirelli in Sardegna con Mikkelsen sulla Citroen C3 WRC

Due giorni di test per le gomme Pirelli

Scatta la sessione dei test Pirelli per i pneumatici forniti nel WRC dal prossimo anno. Sulle strade della Sardegna le prove di Mikkelsen sulla Citroen C3 WRC
WRC | Partiti i test Pirelli in Sardegna con Mikkelsen sulla Citroen C3 WRC

Dopo tanta attesa, speculazioni e ritardi causa coronavirus, questo martedì sono finalmente partiti in Sardegna i test Pirelli per sviluppare le gomme che l’azienda fornirà in via esclusiva dal WRC 2021, e sino al 2024. 

Mikkelsen sale sulla Citroen C3 WRC per i test Pirelli

Nel corso dei prossimi giorni (si dovrebbe chiudere oggi questa prima sessione) si punta a coprire circa 400 km a velocità di gara sulla Citroen C3 WRC dall’elegante livrea nera, auto selezionata per effettuare i test sia su sterrato (ieri) che su asfalto (oggi), lungo anche le direttrici delle prove speciali del Rally Italia Sardegna. A bordo l’equipaggio formato da Andreas Mikkelsen ed Anders Jæger, con il norvegese attualmente appiedato scelto da Pirelli in una rosa di altri veterani del WRC.

L’obiettivo di queste prove con la vettura preparata dal team Sainteloc è quello di affinare le caratteristiche legate all’affidabilità, performance, grado di usura e degradazione delle gomme Pirelli Scorpion, utilizzate su sterrato, e quelle P Zero per il cemento, in vista dell’utilizzo per le prossime vetture Rally1. Il tutto sotto la supervisione del Rally Activity Manager per Pirelli Terenzio Testoni, che ha commentato: «Questi test saranno particolarmente importanti sulla terra: nel campionato del mondo rally, circa l’80% degli eventi si svolgono su questa superficie. Fortunatamente, le prove su cui stiamo testando – che sono state utilizzate in precedenza per il Rally Italia – sono tra le PS più impegnative al mondo».

“Torneremo in futuro in Sardegna per altri test”

Aggiunge poi Testoni: «È importante lavorare metodicamente per misurare in maniera accurata i nostri progressi. Partiamo con la base di uno pneumatico collaudato e affidabile, quindi lanceremo una serie di prototipi per vedere dove possiamo aggiungere prestazioni e durata. Il compito è particolarmente delicato quando si tratta di rally, perché a differenza del circuito, le condizioni della strada e della presa cambiano costantemente». Tra l’altro in questi giorni in Sardegna le temperature sono piuttosto calde, soprattutto nelle zone interne, sebbene non si raggiunga l’afa degli scorsi anni: comunque condizioni ideali per effettuare un vero e proprio stress test alle gomme Pirelli.  «Torneremo su queste strade in futuro – annuncia alla fine Testoni – per vedere in che modo le modifiche apportate ai pneumatici prototipo possano migliorare le loro prestazioni».

Crediti Immagine di Copertina: Pirelli

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati