IndyCar | Indianapolis GP, Gara: vittoria di strategia per Dixon, Rahal precede Pagenaud

Power butta al vento la vittoria

Scott Dixon vince al secondo appuntamento stagionale della IndyCar Series a Indianapolis, ringraziando anche il proprio muretto per la strategia.
IndyCar | Indianapolis GP, Gara: vittoria di strategia per Dixon, Rahal precede Pagenaud

Un vero e proprio martello Scott Dixon in questo inizio di stagione: il pilota del Chip Ganassi Racing fa il bis anche al Gran Premio di Indianapolis grazie a un’ottima strategia che l’ha permesso di balzare al comando nella seconda metà. A podio Graham Rahal, 2° davanti a Simon Pagenaud.

Il resoconto della gara: Dixon centra il secondo successo stagionale

Il neozelandese ha messo a segno un’altra gara perfetta ma deve ovviamente anche ringraziare il proprio muretto per aver sfruttato al meglio l’unica caution intervenuta oggi per l’incidente di Oliver Askew. C’è da dire anche che Will Power ha regalato il successo nelle mani del rivale: infatti, l’australiano del Team Penske ha, come suo solito, stallato la vettura durante l’ultimo pit-stop. Tutto buttato alle ortiche, anche perché ha praticamente guidato la maggior parte della corsa essendo partito dalla pole position. Rahal conferma quanto fatto di buono nelle qualifiche con il 2° posto finale, dovendosi però guardare alle spalle nelle ultime tornate per la pressione esercitata da Simon Pagenaud; il francese può comunque considerarsi più che soddisfatto essendo scattato dalla 20esima posizione. Colton Herta è il migliore dei piloti Andretti con il suo 4° posto, mentre dietro di lui c’è un sorprendente Rinus VeeKay con Ed Carpenter Racing.

Rossi tradito dalla propria macchina

Anche Marcus Ericsson ha finalmente mostrato una buona performance grazie alla sesta posizione raccolta, precedendo addirittura il campione in carica Josef Newgarden che si è dovuto accontentare del 7° posto. Completano la top-10 Pato O’Ward (in crescita con Arrow McLaren SP), Santino Ferrucci e Takuma Sato. Sfiora i primi dieci James Hinchcliffe – quest’anno a mezzo servizio – mentre Ryan Hunter-Reay è solo 13° dietro a Conor Daly. Indietro pure Felix Rosenqvist, 15°, mentre Alexander Rossi ha accusato problemi alla priora monoposto proprio a metà gara per quello che si può considerare un pessimo inizio di stagione.

NTT IndyCar Series – GMR Grand Prix, Gara (80 giri): classifica

Copyright foto: Joe Skibinski / IndyCar Series

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati