Formula E | Williams fornitore unico delle nuove batterie per le monoposto Gen3

Un ritorno nella serie elettrica

Williams Advanced Engineering avrà l'esclusiva sullo sviluppo del nuovo pacco di batterie che verranno montate sulle Gen3 della Formula E.
Formula E | Williams fornitore unico delle nuove batterie per le monoposto Gen3

Dopo l’annuncio di Hankook come fornitore ufficiale degli pneumatici, il Consiglio Mondiale della FIA ha affidato alla Williams Advanced Engineering l’esclusiva per il sistema di batterie sulle nuove monoposto Gen3 della Formula E, che arriveranno nella stagione 2022-23.

Williams ritorna a lavorare con la Formula E

L’azienda britannica – legata alla squadra di Formula 1 ma che ha cambiato proprietà lo scorso anno – aveva già sviluppato le batterie per la Gen1, utilizzate dal 2014 al 2018. Attualmente, per le Gen2 è stata la McLaren Applied Technologies – che forniva il motore e la centralina di controllo – ad occuparsene, assieme al suo partner Atieva. Dunque un “passo indietro” per il campionato elettrico, con le nuove Gen3 che raggiungeranno una potenza di 350kW (equivalenti a 450 CV) invece degli attuali 250kW e il ciclo di questa unità sarà minimo di tre anni. «Siamo estremamente orgogliosi di essere stati scelti come fornitore delle batterie per la Gen3, in particolare perché siamo stati parte integrante della serie fin dall’inizio» ha detto Craig Wilson, AD di WAE. «Le batterie ad alte prestazioni sono una delle competenze chiave di WAE e sono fiducioso che aggiungeremo ulteriore valore nelle aree di densità energetica, efficienza termica, performance e affidabilità. Correre in un ambiente così competitivo è anche una sfida per le batterie, che accoglieremo a braccia aperte. Non vediamo l’ora di sostenere il campionato in questo prossimo step».

Maggior potenza, durata aumentata e ricarica rapida

Come detto da Wilson, la batteria per Gen3 richiederà una miglior densità energetica, una miglior durata e una capacità di ricarica rapida di 30 secondi dato che ci saranno i pit-stop. L’appalto doveva inizialmente terminare il 14 aprile, poi prorogato a causa della pandemia di Coronavirus.

Copyright foto: Formula E

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati