ERC | Anche M-Sport partecipa al Rally di Roma Capitale

Due vetture iscritte a Roma per M-Sport

Nella entry list del Rally di Roma Capitale si aggiunge anche M-Sport: l'italiano "Pedro" ed il giovane francese Adrien Fourmaux correranno con la loro Ford Fiesta, rispettivamente versione WRC e R5
ERC | Anche M-Sport partecipa al Rally di Roma Capitale

Il Rally di Roma Capitale si prospetta l’appuntamento di apertura sia del Campionato Italiano che quello Europeo che godrà di una start list degna di una ripartenza con tutti i crismi. Infatti l’evento del prossimo 24-26 luglio, oltre a raccogliere i protagonisti dell’ERC e del CIR, potrà contare su una nutrita pattuglia di equipaggi in gara nel WRC: considerato che quest’ultima competizione è ancora ferma in attesa di ripartire, la gara sugli asfalti del Lazio è un’ottima occasione per riprendere la mano in un contesto agonistico di alto livello, oltre a testare le vetture ed offrire al proprio marchio una vetrina utile per i modelli di serie.

Pedro e Fourmaux in gara al Rally di Roma Capitale

Così, dopo la rappresentativa di Hyundai Motorsport che porterà le sue i20 Coupé WRC Plus in gara nel format speciale Rally Stars, creato appositamente al Roma Capitale per includere le vetture della massima classe e i protagonisti del Mondiale, ecco che anche M-Sport farà sbarcare in Italia due sue Ford Fiesta. La versione WRC competerà nel Rally Stars con a bordo il nostro “Pedro”, alla sua seconda gara stagionale dopo la partecipazione al Rallye di Monte Carlo sulla Fiesta R5 MkII, vettura che guiderà invece a sua volta al Roma Capitale Adrien Fourmaux.

Debutto nell’ERC per Fourmaux

Il giovane pilota francese è stato uno dei nuovi acquisti di quest’anno per il team di Richard Millener, ingaggiato per correre nel WRC2. Al debutto al Monte Carlo ha colto sino ad ora il suo miglior risultato stagionale nel Mondiale, ovvero il secondo posto di categoria, mentre di recente ha conquistato a marzo la vittoria nel Malcom Wilson Rally di Cockermouth, base di M-Sport. «Al Rally di Monte-Carlo di quest’anno abbiamo visto ad un certo punto che eravamo sufficientemente bravi – ha commentato Fourmaux – quindi siamo abbastanza fiduciosi sull’asfalto, specialmente a Roma, che penso sia simile alle prove speciali nel sud della Francia. Vogliamo raggiungere di sicuro un podio: se potessi lottare per la vittoria ne sarei davvero felice. Stiamo programmando altri eventi ERC, forse il Rally Liepāja [che sarà il successivo appuntamento dell’ERC 2020, ndr], ma vediamo cosa succede dopo Roma». 

Per il 24enne sarà la sua prima volta nel Campionato Europeo: «Non conosco questa manifestazione, quindi sarà una grande sfida, ma mi piace . L’anno scorso ho scoperto il World Rally Championship e sarà lo stesso con l’ERC perché non conosco le prove speciali, i rally ed i concorrenti». Malcom Wilson, patron e gran capo di M-Sport, ha espresso la propria soddisfazione sulle pagine di DirtFish: «È fantastico non vedere l’ora di gareggiare di nuovo. Roma potrebbe non essere risultata normalmente sul nostro radar per la World Rally Car, ma è bello peter essere in grado di far uscire “Pedro” con un’auto con le specifiche attuali. L’uscita di Adrien, ne sono sicuro, sarà un ingresso competitivo per le auto R5. Per noi come squadra e come azienda è fondamentale tornare in azione nelle PS, iniziare a mostrare cosa può fare la nostra vettura e far capire perché le persone dovrebbero comprare una Fiesta».

Leggi altri articoli in FIA ERC

Commenti chiusi

Articoli correlati