IndyCar | Riapertura degli spalti al pubblico nel doppio appuntamento di Road America

Altro passo avanti dopo la pandemia

La IndyCar ha deciso di aprire gradualmente le porte al pubblico per il doppio impegno del campionato a Road America.
IndyCar | Riapertura degli spalti al pubblico nel doppio appuntamento di Road America

Dopo IMSA e NASCAR, anche la IndyCar si sta preparando a riaccogliere gli spettatori nelle proprie gare. Infatti, nel doppio appuntamento dell’11-12 luglio a Road America, gli appassionati avranno modo di vedere dal vivo la serie americana.

Accesso controllato per il pubblico a Road America

Anche la IndyCar aprirà le porte per un numero limitato di persone, che dovranno obbligatoriamente sottoporsi ai controlli della temperatura corporea prima di accedere ai parcheggi. Inoltre, tutti i visitatori avranno un piccolo kit di sicurezza che include la classica mascherina e un disinfettante per le mani ma dovranno rispettare il distanziamento sociale. Solamente gli addetti ai lavori, i team e i piloti potranno accedere al paddock, che dunque rimarrà isolato. Ogni struttura verrà continuamente pulita e sanificata, in modo da implementare le misure di sicurezza. Un passo avanti per la IndyCar, che ha cominciato la propria stagione lo scorso 6 giugno al Texas Motor Speedway, ovviamente a porte chiuse e trasmessa in diretta televisiva. Ricordiamo che la vittoria è andata brillantemente nelle mani di Scott Dixon, ancora una volta favorito per il titolo piloti.

Indy 500 apertà a metà, il GP a porte chiuse

La IndyCar aveva già presentato per tempo il proprio calendario, spostando la 500 Miglia di Indianapolis il 23 agosto. La celeberrima gara sul catino dell’Indiana avrà solamente una capacità del 50% proprio per la questione sicurezza rispetto al COVID-19, mentre il Gran Premio nell’infield è stato confermato a porte chiuse.

Copyright foto: IndyCar Media / Chris Jones

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati