IMSA | Tincknell estende il contratto con Multimatic, confermato sulla Mazda DPi

Contratto pluriennale

Harry Tincknell continua il suo rapporto con Multimatic Motorsports e correrà ancora con la Mazda RT24-P DPi nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship.
IMSA | Tincknell estende il contratto con Multimatic, confermato sulla Mazda DPi

Harry Tincknell ha firmato un’estensione di contratto pluriennale con Multimatic Motorsports lo scorso venerdì. Il pilota britannico continuerà a correre con la Mazda RT24-P DPi nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship, col campionato che riprenderà questo weekend a Daytona.

Tincknell prolunga il contratto con Multimatic

Tincknell, che aveva firmato per la prima volta con Multimatic nel 2016 per correre con la Ford GT nel FIA World Endurance Championship, continuerà quindi la sua avventura nel campionato endurance nordamericano, ricordando che la stessa Multimatic ha preso in mano le redini del programma Mazda dopo l’addio del Team Joest. «Multimatic mi aveva dato molta fiducia quando mi aveva messo sotto contratto per correre con la Ford GT nel 2016» ha detto il 28enne. «Ai tempi avevo un po’ di esperienza nelle auto sportive, ma non avevo mai corso con una GT. Ho colto l’occasione e sono diventato un pilota di fabbrica a tempo pieno da quattro anni. Il mio ruolo con Multimatic mi ha portato al volante della Mazda DPi, un programma fantastico. Conquistare la prima vittoria per Mazda a Watkins Glen lo scorso anno, assieme a Jonathan Bomarito e Olivier Pla è stato un gran ricordo. Sono davvero entusiasta su ciò che riserverà il futuro».

Tincknell impegnato anche con Aston Martin

Multimatic ha molti altri piloti sotto contratto, tra cui Andy e Sebastian Priaulx, Dirk Müller e Harrison Newey. «Harry si è perfettamente integrato nel nostro programma e ha svolto un ruolo chiave nel portare la Mazda DPi nella giusta direzione» ha sottolineato Larry Holt di Multimatic. Tincknell correrà anche la 24 Ore di Le Mans con Aston Martin.

Copyright foto: Barry Cantrell / LAT Images

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati