WRC | E Mikkelsen sia: Pirelli ha scelto il suo test driver sulla Citroen C3 WRC [FOTO]

Pirelli ufficializza pilota e vettura

Sarà Andreas Mikkelsen ad effettuare i test Pirelli per il WRC, per il quale l'azienda fornirà i pneumatici dal 2021. L'auto scelta sarà la Citroen C3 WRC: ecco quando e dove verranno fatti i test
WRC | E Mikkelsen sia: Pirelli ha scelto il suo test driver sulla Citroen C3 WRC [FOTO]

Dalla prossima stagione Pirelli assumerà l’incarico di fornitore unico dei propri pneumatici per il WRC e quindi per le vetture Rally1 e Rally2, ma prima di entrare nel vivo di questo accordo che si protrarrà sino al 2024 non si può non prescindere da alcuni test su strada (che riprenderanno dopo lo stop deciso dalla FIA causa coronavirus).

Test Pirelli: Mikkelsen la spunta sulla concorrenza

Mancava giusto un ultimo tassello, ovvero pilota e vettura deputati a provare in particolare su asfalti e su sterrati le gomme: l’azienda milanese puntava, per quanto riguarda l’occupante dell’abitacolo, ad un profilo già di esperienza nella massima classe del WRC ed attualmente appiedato. Alla fine, come si vociferava da giorni, la scelta è ricaduta su Andreas Mikkelsen, che diventerà quindi test driver ufficiale Pirelli per il Mondiale Rally in vista della stagione 2021.

Svelata la Citroen C3 WRC per i test

Il norvegese, che ritroverà al suo fianco l’abituale navigatore Andreas Jaeger, l’ha spuntata su una concorrenza di pari livello, che contava colleghi come Kris Meeke, Jari-Matti Latvala ed Hayden Paddon. La scelta della vettura poi è stata naturale, visto che serviva un mezzo non attualmente impegnato nel WRC per evitare impropri vantaggi competitivi ad un team ufficiale rispetto agli altri: ecco quindi che viene rispolverata la Citroen C3 WRC, «estremamente rappresentativa in termini di prestazioni – ha spiegato il Rally Activity Manager di Pirelli Terenzio Testoni – e [che] ci consente di sviluppare le gomme 2021 in maniera rispettosa per tutti. Questa è una priorità per qualsiasi fornitore unico di pneumatici». Svelata inoltre la livrea dell’auto, in total black con profili gialli (crediti immagine: Pirelli).

La Sardegna luogo dei test Pirelli

I test partiranno dal prossimo metà di luglio in Sardegna, luogo ideale per le sue condizioni che permettono di provare sia su asfalto che su sterrato (fondo che verrà sfruttato per le gomme hard), oltre a presentare le prove speciali protagoniste della tappa italiana del WRC. «Pirelli si concentrerà sullo sviluppo di pneumatici a mescola dura, date le alte temperature e le superfici abrasive tipiche delle tappe in Sardegna», recita il comunicato dell’azienda. 

Testoni ha poi concluso: «Per vedere fino a che punto siamo arrivati ​​con il nostro sviluppo, che è continuato senza sosta con i test di laboratorio durante il periodo di blocco, abbiamo selezionato la migliore combinazione di auto e conducente. […] Andreas è un pilota esperto, noto per la sua professionalità e sensibilità per le gomme. Queste devono dimostrare sia le prestazioni che l’affidabilità in un pacchetto completo, che è sempre la più grande sfida nel rally». Ricordiamo che Mikkelsen attualmente è senza team dopo la conclusione del suo rapporto di lavoro con Hyundai Motorsport alla fine della scorsa stagione, ma in ogni caso il norvegese ha assicurato di avere le risorse – anche economiche – per tornare nel prossimo futuro nel WRC, magari direttamente dal 2022. Intanto quest’anno potrà tenersi occupato con un incarico di livello e di responsabilità.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati