GTWC Europe | L’edizione 2020 della 24 Ore di Spa durerà un’ora in più!

Tutti i dettagli

La 24 Ore di Spa di quest'anno, valida per il GT World Challenge Europe, durerà ben un'ora in più per sfruttare il passaggio all'ora solare.
GTWC Europe | L’edizione 2020 della 24 Ore di Spa durerà un’ora in più!

Sarà un’edizione davvero particolare quella che vivrà quest’anno la 24 Ore di Spa. La gara più importante del GT World Challenge Europe, in programma dal 22 al 25 ottobre, durerà infatti un’ora in più per sfruttare il passaggio dall’ora legare a quella solare.

25 ore per la maratona di Spa-Francorchamps

Già qualche tempo fa si era ipotizzata la possibilità di correre ben 25 ore, soprattutto dopo che era stata rivelata la data in cui si sarebbe disputata la classica maratona belga. Infatti, nella domenica mattina l’Europa centrale adotterà l’ora solare, il che significa portare indietro di un’ora la lancetta dei propri orologi per sfruttare il periodo di luce nelle brevi giornate invernali. Un’occasione molto rara per la corsa di Spa-Francorchamps, che invece si disputa solitamente ad agosto e rinviata a fine autunno a causa della pandemia di Coronavirus. Inizialmente impensabile, ora invece è realtà: si parlerà quindi della 25 Ore di Spa, che potrà godere anche come contorno serie dal calibro del TCR Europe, della GT4 European Series e del Lamborghini Super Trofeo Europe.

I dettagli del weekend

Tutte le squadre potranno provare la pista belga in una sessione prevista per lunedì 19 ottobre, con la possibilità d’installare le proprie strutture nel paddock durante i seguenti sette giorni. Martedì ci sarà il tradizionale test riservato ai piloti Bronzo, mentre il mercoledì sarà riservato alle attività off-track. I motori romberanno di nuovo giovedì, mentre le gare delle serie di supporto saranno tra tutto venerdì e sabato mattina. La 24 Ore di Spa – si chiamerà comunque così – scatterà alle 15.30 e terminerà 25 ore dopo, ma nell’insolito orario delle 15.30 per via del cambio orario che abbiamo spiegato.

Copyright foto: SRO / Kevin Pecks-1VIER

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati