GTWC Europe | Stephane Ratel sugli Esports: “Una straordinaria opportunità”

Parla il boss della serie

In occasione dei FIA eConference 2020, Stephane Ratel ha parlato positivamente degli Esports e delle opportunità che possono offrire alle serie reali.
GTWC Europe | Stephane Ratel sugli Esports: “Una straordinaria opportunità”

Si è conclusa la FIA eConference, una quattro giorni di discussioni su vari temi sportivi voluto da Jean Todt, che ha visto al centro dell’attenzione anche gli Esports. Stephane Ratel, patron del GT World Challenge Europe, è stato uno dei principali protagonisti e ha definito il sim-racing come una “straordinaria opportunità”.

Ratel a sostegno degli Esports

Ratel è sempre stato uno dei sostenitori del panorama Esports, ricordando che già in occasione dei FIA Motorsport Games dello scorso anno a Vallelunga ha voluto istituire la Digital Cup – anche se dietro c’è anche proprio la Federazione ad aver spinto, visto che già licenzia i Mondiali di Gran Turismo. In occasione della conferenza, il boss di SRO Motorsports Group ha riflettuto sul loro approccio al sim-racing durante la pandemia di Coronavirus e l’interesse che hanno suscitato verso gli appassionati. «La mia attrazione verso gli Esports arriva con la nostra collaborazione con Assetto Corsa Competizione e dalle caratteristiche straordinariamente realistiche di questo gioco» ha detto Ratel. «Abbiamo colto l’occasione questa situazione per intraprendere e portare avanti la SRO E-Sport GT Series. Ha avuto molto successo e abbiamo apprezzato la presenza di piloti molto noti di Formula 1, della Formula E e tanti altri. Ci ha permesso un’esposizione molto utile per noi e i nostri partner, e i numeri che abbiamo raggiunto sono stati davvero spettacoli. È stata un’opportunità straordinaria».

Un’opportunità per avvicinare più appassionati

Ratel ha specificato anche che il coinvolgimento è arrivato grazie anche a delle trasmissioni in diretta professionali, che hanno reso il sim-racing una valida alternativa in questi ultimi tre mesi. «Le nostre emittenti sono state molto soddisfatte. Abbiamo lavorato con la nostra troupe televisiva che normalmente abbiamo alle gare e abbiamo ottenuto buoni indici d’ascolto. Certo, non raggiungiamo i numeri della Formula 1, ma è stato molto soddisfacente e per il futuro offre una grande opportunità per continuare a raddoppiare o triplicare il nostro pubblico».

Copyright foto: SRO / Xynamic Motorsport Photography

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati