Ford Capri RS 3100, tutta la grinta della Gruppo 2 a Imola e Monza [VIDEO]

La storia del bolide americano

Ancora oggi la Ford Capri RS 3100 solca le piste, ma vi raccontiamo in breve la storia di questo modello ben conosciuto dagli appassionati.
Ford Capri RS 3100, tutta la grinta della Gruppo 2 a Imola e Monza [VIDEO]

La Ford Capri RS 3100 è una delle vetture più potenti prodotte Casa dell’Ovale negli anni ’70, costruita in Inghilterra con lo scopo di battere la BMW 3.0 CSL. Vediamo la storia in breve di questo grintoso bolide che vive ancora oggi in pista, soprattutto a Imola e a Monza.

La storia della Ford Capri RS 3100

BMW si presentò ai nastri di partenza dell’European Touring Car Championship nel 1973, inserita nel Gruppo 2 e vincente a fine anno con Toine Hezemans. La tedesca mise quindi fine al successo della Ford Capri RS2600, che si era portata a casa due titoli piloti con Dieter Glemser e Jochen Mass nelle precedenti due stagioni. Così nacque la nuova Capri, la cui versione stradale era dotata di un motore “Essex” V6 da 3.091cc con una potenza di 148 CV a 5000 g/m con il solo scopo di ottenere l’omologazione delle Gruppo 2 per battere poi la BMW in pista! La versione pistaiola aveva quindi un propulsore più potente: 3.412 di cilindrata e oltre 440 CV a 8.750 g/m, pronta a dire la sua per la stagione 1974. Purtroppo non fu così in quell’anno: il dualismo Ford-BMW portò certamente a molte vittorie ma finì invece per compromettere invece la continuità dei risultati per la classifica generale. Alla fine fu Hans Heyer a vincere il titolo assoluto con la piccola Ford Escort RS1600, così come nel campionato tedesco del 1975. BMW invece iniziò la sua striscia vincente proprio dal 1975, fino al 1983.

In pista ancora oggi

Nonostante tutto, la Ford Capri RS 3100 è rimasta nel cuore degli appassionati per la sua generosa grinta e potenza e ancora oggi romba negli Autodromi. In questo video, realizzato da 19Bozzy92 in questi ultimi anni, la vediamo impegnata a Imola, Le Castellet, Nürburgring e Monza.

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati