DTM

DTM | Si punta ancora sul Norisring: si correrà a porte chiuse a metà luglio

Gara quasi salvata

Il Norisring dovrebbe rimanere nel calendario del DTM nonostante i forti dubbi sulla sua organizzazione.
DTM | Si punta ancora sul Norisring: si correrà a porte chiuse a metà luglio

Il DTM punta ancora a cominciare la stagione 2020 al Norisring, nonostante gli ostacoli a cui si va inevitabilmente incontro per un circuito cittadino. Sebbene sia in dubbio da diversi mesi, l’evento dovrebbe tenersi regolarmente l’11-12 luglio.

Norisring potrebbe rimanere nel calendario

Il Norisring è una delle perle del calendario del campionato tedesco, ma a causa della pandemia di Coronavirus è finita nell’occhio del ciclone perché non potrà aprire le porte agli appassionati e le entrate degli organizzatori arrivano quasi tutte proprio dalla vendita dei biglietti. Il costo per la costruzione delle tribune, degli schermi TV e delle altre strutture temporanee dovrebbe aggirarsi sui 100.000 euro e quest’anno non sono necessario. ITR, promoter del DTM, dovrebbe coprire i costi per allestire la corsa a Norimberga. «Se il 1. FC Nürnberg [la squadra di calcio della città, che milita nella seconda divisione del campionato tedesco ndr] è in grado di organizzare una partita “di fantasmi”, allora possiamo anche organizzare una gara “di fantasmi”» ha dichiarato Thomas Biermaier, boss di ABT Sportsline, a Motorsport.com. «Speriamo di trovare una soluzione perché il Norisring appartiene al DTM e sarebbe fantastico se potessimo iniziare lì la stagione».

Monza recuperata a fine anno?

Ricordiamo che il DTM dovrebbe correre all’interno dei confini della Germania per quest’anno, con alcuni circuiti che ospiteranno due eventi nell’arco di due settimane. Zolder e Assen potrebbero comunque essere recuperate alla fine dell’anno, così come Monza. Al momento si lavora sul calendario e nelle prossime settimane potremmo sapere di più.

Copyright foto: DTM

Leggi altri articoli in DTM

Commenti chiusi

Articoli correlati