ETCR | Una gara test in programma per quest’anno, prima del debutto nel 2021

I piani di Marcello Lotti

L’ETCR, il nuovo campionato turismo per vetture elettriche, avrebbe in programma una gara dimostrativa in autunno, prima di debuttare nel 2021.
ETCR | Una gara test in programma per quest’anno, prima del debutto nel 2021

L’ETCR, il nuovo campionato turismo per vetture elettriche, dovrebbe debuttare in pista quest’anno con una gara dimostrativa. Marcello Lotti, fondatore della serie e delle normative TCR, ha svelato che ha in programma un evento per fine 2020 e un altro ancora a gennaio a Daytona.

Una gara dimostrativa in programma nel 2020

La pandemia di Coronavirus ha rallentato i programmi dell’ETCR, che vivrà la sua prima stagione il prossimo anno ma che doveva già vivere alcune corse in questo 2020. In questo originario elenco erano presenti cinque gare-test, tra cui il lancio delle vetture al Festival of Speed di Goodwood a luglio e alla prossima 24 Ore di Daytona. Ovviamente ora i piani sono stati cambiati, anche perché la celebre cronoscalata britannica è stata annullata. «Stiamo programmando sei o sette test da fine settembre a novembre e poi avremo un evento dimostrativo, probabilmente a fine novembre» ha detto Lotti a Motorsport.com. «Il Coronavirus ci ha rallentato di tre o quattro mesi». Al momento, la “macchina laboratorio” è in fase di sviluppo presso la Williams Advanced Engineering, che fornisce il propulsore completo a tutte le auto dell’ETCR. «Non è una vera macchina, ma ha tutti i componenti. Una volta finalizzata, i produttori saranno in grado di rivolgersi a Williams per integrare la sua tecnologia nelle loro auto. Al momento, il piano provvisorio prevede che questa integrazione inizi a fine agosto o a inizio settembre».

Tre i costruttori impegnati attualmente

Fino ad ora, solamente tre costruttori hanno dichiarato pubblicamente l’intenzione di correre nell’ETCR: SEAT attraverso il marchio sportivo Cupra (che non darà più sostegno ufficiale nel FIA WTCR), Hyundai (che rimarrà impegnata nel Mondiale) e Alfa Romeo, quest’ultima grazie agli sforzi di Romeo Ferraris che, di contro, ha dovuto rinunciare proprio al WTCR.

Copyright foto: Pure ETCR

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati