Villas Boas a bordo della Citroen C3 R5: nuova incursione nel motorsport per il tecnico dell’OM [VIDEO]

Villas Boas sugli sterrati portoghesi

Il tecnico dell'Olympique Marsiglia André Villas-Boas sugli sterrati del Rally Portogallo con la Citroen C3 R5: le immagini
Villas Boas a bordo della Citroen C3 R5: nuova incursione nel motorsport per il tecnico dell’OM [VIDEO]

Il campionato della Ligue 1 in Francia è stato sino ad ora l’unico a chiudersi anzitempo in Europa, secondo la decisione (da alcuni, come il presidente del Lione, giudicata un po’ affrettata) intrapresa dalla Federazione nazionale e dalla Lega. Di conseguenza per i protagonisti della massima serie calcistica c’è tempo per dedicarsi ad altro prima della partenza della nuova stagione.

Villas Boas sulle strade del Rally Portogallo con la C3 R5

In questo contesto si inserisce il test che ha svolto il tecnico dell’Olympique Marsiglia André Villas-Boas, salito a bordo di una Citroen C3 R5 “anonima” la scorsa settimana. L’allenatore portoghese ha provato la vettura rally sugli sterrati di casa, già teatro della tappa cancellata del WRC, che si sarebbe dovuta svolgere lo scorso weekend. 

Nel video qui sopra – caricato dall’utente Pedro Figueiredo – vediamo Villas Boas alle prese con le strade bianche del percorso della Vieira do Minho, iconica prova speciale del Rally di Portogallo inserita nel settore nord del Paese e che quest’anno, con i suoi 20,53 km, sarebbe stata la PS9 e 12 della penultima giornata di gara.

La passione per i motori di Villas Boas

Niente Ogier, Evans, Neuville, Tanak, Rovanpera, Lappi o Suninen sulla terra della prova in questo weekend, ma un tecnico che ha corso proprio nel momento in cui si discuteva del suo futuro alla guida della squadra dell’OM. L’allenatore è stato poi confermato sulla panchina anche grazie all’opera di convincimento portata avanti dagli stessi giocatori, come riporta L’Equipe (il portoghese infatti era orientato a lasciare il suo posto). Ma gli interessi di Villas Boas non si sposano solo con il calcio: come si  può intuire, il già tecnico che fece furore con il Porto, senza ripetersi negli exploit con il Chelsea (il suo esonero nel 2012 aprì la porta a Roberto Di Matteo, con cui il team vinse subito la Champions) ed il Tottenham (andò poi meglio con lo Zenit), coltiva anche la passione per i motori sportivi, soprattutto off road.

Lo sfortunato debutto alla Dakar

Nel 2018 realizzò il sogno di correre alla Dakar, salendo a bordo del Toyota Hilux del team Overdrive (testato ultimamente anche da un certo Sébastien Loeb) assieme all’esperto navigatore Ruben Faria. L’entusiasmo di Villas Boas però si scontrò con la dura legge del leggendario rally raid, infrangendosi definitivamente sulle dune peruviane. Un incidente nella quarta tappa infatti costò la partecipazione dell’equipaggio (che si trovava al 43esimo posto prima del ritiro), con il tecnico portoghese finito all’ospedale per dei necessari controlli alla schiena. Villas Boas aveva poi dichiarato di volerci comunque riprovare con la Dakar in futuro ma chissà se, visto il recente test, potremo vederlo anche in qualche estemporanea incursione nei rally…

Crediti Immagine di Copertina: OM

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati