Formula E | Abt spiega il gesto: “Era solo uno scherzo, ho fatto un grosso sbaglio” [VIDEO]

Le parole del tedesco

Daniel Abt ha pubblicato un lungo video di scuse e di spiegazioni per il gesto nell'ultima gara della Race at Home Challenge della Formula E.
Formula E | Abt spiega il gesto: “Era solo uno scherzo, ho fatto un grosso sbaglio” [VIDEO]

Daniel Abt è stato licenziato dal team di Audi in Formula E a seguito degli avvenimenti nell’ultima gara della Race at Home Challenge. Il tedesco ha voluto spiegare la propria versione dei fatti in un lungo videomessaggio caricato su YouTube.

Abt spiega: uno scherzo nato per caso

Audi non ha accettato che il proprio pilota ha aggirato tutti tentando di farsi sostituire da un sim-driver, soprattutto dopo l’incredibile prestazionale mostrata a Berlino e considerata “anomala” anche dai colleghi. La Casa degli Anelli ha lasciato su due piedi Abt, che è intervenuto in un video pubblicato sul proprio canale YouTube dove spiega le motivazioni del gesto e perché non ha potuto parlare prima. «Quando ci stavamo allenando per questa gara su Twitch abbiamo avuto discusso e l’idea è venuta a galla. Sarebbe stato divertente se un sim-driver guidasse per me per dimostrare ai piloti reali di cosa è capace e di usare la chance per correre contro di loro» ha detto il 27enne. «Volevamo documentarlo e creare una storia divertente per gli appassionati. È molto importante per me dire che non era mia intenzione lasciare che un altro pilota guidasse per me per ottenere un risultato e tacere successivamente solo per farmi sembrare migliore».

Il tedesco si scusa con gli appassionati

Abt continua: «Quando ho corso quella gara sabato, gli altri piloti hanno ovviamente reagito e hanno capito che c’era qualcosa di strano. Ne ero consapevole». Il tedesco dice di aver lasciato degli indizi qua è là: «Non è mai stata mia volontà di tenere tutto nascosto. Abbiamo anche scritto messaggi nei gruppi di WhatsApp e ho dato alcuni suggerimenti». Quando è stato multato, ha subito donato i soldi a un’organizzazione benefica per le persone disabili: «Poco dopo la gara, mi sono reso conto che non era finita lì ed è tutto andato verso una direzione che non sarei stato nemmeno in grado di sognare. Posso capire che siamo andati oltre, abbiamo fatto un grosso sbaglio. Lo accetto così come le conseguenze».

Un Abt colpevole o “incosciente”?

Quel che sembra è un Daniel Abt che effettivamente non si è reso conto delle conseguenze del suo “scherzo”, ma c’è da dire che la competizione, seppur virtuale, è comunque presa seriamente da tutti (i team, i costruttori e i piloti). Bisognerà capire se Audi risponderà e ritratterà la sua scelta, sebbene sembra sia impossibile.

Copyright foto: Formula E

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati