WEC | Toyota e Porsche coinvolte ufficialmente nella 24 Ore di Le Mans virtuale

Ecco i loro piani

Toyota e Porsche hanno confermato la propria iscrizione alla 24 Ore di Le Mans virtuale del FIA World Endurance Championship.
WEC | Toyota e Porsche coinvolte ufficialmente nella 24 Ore di Le Mans virtuale

Toyota e Porsche confermano il proprio coinvolgimento ufficiale per la 24 Ore di Le Mans virtuale del FIA World Endurance Championship. Nella gara in programma dal 13 al 14 giugno, i giapponesi correranno con delle LMP2, mentre i tedeschi si affidano alle vetture GT.

Toyota e Porsche lanciano la sfida nella 24 Ore di Le Mans virtuale

Lo scorso venerdì è stata svelata la 24 Ore di Le Mans Virtual, un evento che si colloca esattamente nella data originale della maratona francese reale ma che è stata spostata a settembre a causa della pandemia di Coronavirus. A organizzare la corsa c’è il FIA WEC assieme ad ACO e a Motorsport Games, e molte squadre si stanno attivando per avere al via i propri piloti. Toyota e Porsche sono i primi due costruttori a dare la propria iscrizione: i nipponici, dominatori della classe LMP1, hanno annunciato ieri che correranno con una Oreca 07 Gibson LMP2 (dato che la classe regina non è disponibile) e i piloti non sono stati ancora svelati; i tedeschi, invece, avranno ben quattro Porsche 911 RSR ufficiali nella classe GTE. È sottinteso che anche Aston Martin e Ferrari hanno già presentato la propria domanda, ma non hanno comunicato i loro piani reali.

Quasi 40 iscrizioni presentate

Gerard Neveu, CEO del FIA WEC, ha dichiarato in una recente videoconferenza con alcuni giornalisti che aveva già ricevuto almeno 40 iscrizioni, quando la capacità massima è di 50 auto. «I piloti hanno già in programma di partecipare all’evento e stanno già discutendo con alcuni team o altri costruttori» ha detto. «Sarà molto interessante perché avremo un mix di nomi impossibili da avere nella 24 Ore reale per diversi motivi. Ad esempio, la Formula 1 avrebbe dovuto correre una gara in Canada».

Copyright foto: Marius Hecker / AdrenalMedia.com

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati