IndyCar | Nessuna sovrapposizione tra la 500 Miglia di Indianapolis e il GP di Monaco nel 2021

Ecco le date delle due gare

Il Gran Premio di Monaco di Formula 1 non sarà nello stesso weekend della 500 Miglia di Indianapolis della IndyCar.
IndyCar | Nessuna sovrapposizione tra la 500 Miglia di Indianapolis e il GP di Monaco nel 2021

La 500 Miglia di Indianapolis non sarà nello stesso weekend del Gran Premio di Monaco. L’Automobile Club de Monaco ha fissato la gara per il 23 maggio del 2021, quando invece la celebre corsa dell’IndyCar Series sarà il 30 maggio.

Niente concomitanza Indianapolis-Monaco

Quest’anno non si terrà il tradizionale GP di Monte Carlo, cancellato a seguito della pandemia di Coronavirus che ha fermato tutti i campionati. L’ACM ha annunciato ieri che l’evento del prossimo anno si terrà il 23 maggio, praticamente una settimana prima della Indy 500 che si prende come sempre lo slot del Memorial Day. La Federazione monegasca ha confermato che terrà tre eventi consecutivi nel 2021: il Gran Premio storico, l’ePrix di Formula E e poi il GP di Formula 1. «Organizzare tre gare nell’arco di un mese sarà una prima assoluta per noi» ha dichiarato Christian Tornatore dell’ACM. «La logistica promette di essere complessa, ma non impossibile da gestire. A causa dei nuovi vincoli, dovremo iniziare a configurare la pista prima del solito, alla fine di febbraio anziché a metà marzo. Integreremo quindi tutti i dettagli tecnici intorno alla pista richiesti da ogni categoria coinvolta. Per raggiungere questo obiettivo, conteremo sull’esperienza e la flessibilità di tutte le persone coinvolte».

I precedenti delle due gare

Era dal 2010 che i due eventi non erano sovrapposti, ma allora fu il Gran Premio di Turchia a ritrovarsi nello stesso fine settimana. Se guardiamo invece alla Formula 1 in generale, l’ultima volta che non si è visto il “clash” è stato nel 2003. Solitamente nessun pilota del Circus ha tentato l’avventura americana, tranne Fernando Alonso nel 2017 che rinunciò a Monaco per disputare un’ottima corsa, purtroppo conclusa con un ritiro per un problema al motore. Un caso particolare è anche quello di Jordan King, che non prese parte al round della Formula 2 lo scorso anno per esserci a Indianapolis.

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati