TCR Europe | SIM Racing Series, Nagy e Langeveld vincono a Spielberg

Niente dominio dell'ungherese

Daniel Nagy conquista la vittoria in Gara 1 nella SIM Racing Series del TCR Europe a Spielberg, ma in Gara 2 il trionfo va a Niels Langeveld.
TCR Europe | SIM Racing Series, Nagy e Langeveld vincono a Spielberg

Non è riuscito a centrare l’en-plein di vittorie Dániel Nagy nel secondo round della SIM Racing Series del TCR Europe a Spielberg. Il pilota ungherese ha conquistato il successo in Gara 1 partendo dalla pole position, tuttavia in Gara 2 è stato Niels Langeveld a precedere tutti.

Il resoconto di Gara 1: Nagy dalla pole

Nagy aveva aperto la sessione di qualifiche al primo posto, migliorando poi il suo tempo segnando un 1’34”605. Gilles Magnus ha chiuso 2° per soli 0”084, seguito da Tamás Tenke e da Jimmy Clairet. Alla partenza di Gara 1, Nagy era al comando dopo la prima curva mentre dietro c’è stato qualche trambusto, con Bence Boldizs buttato fuori e sceso al 9° posto. Comunque, l’alfiere di Hyundai è praticamente volato, mantenendo poi sul traguardo un vantaggio di 1”7 su Magnus, che non ha fatto altro se non inseguire l’avversario. Tenke ha mantenuto il 3° posto, mentre dietro sfuriava la lotta per la quarta posizione: Jimmy Clairet è precipitato indietro per un contatto con Mat’o Homola e a tentare di fermare l’ufficiale di BRC Racing Team è stato il fratello Teddy, che al 3° giro si è tuffato all’interno della curva 2 con esito positivo. Ad approfittarne è stato anche Mikel Azcona, che ha sorpassato entrambi ma costretto poi a lasciar andare Clairet, ben più veloce. Homola ha poi sopravanzato lo spagnolo, seguito successivamente anche da Boldizs.

Il resoconto di Gara 2: l’occasione di Langeveld

Con la griglia invertita, è Andreas Bäckman a scattare dalla pole position, ma lo svedese è stato subito messo dietro da Langeveld che partiva in prima fila. La vittoria è stata molto facile, soprattutto perché dietro si è scatenata la solita battaglia per il podio: Azcona è risalito velocemente ma ha accusato un grosso ritardo difficilmente colmabile; Homola ha emulato il pilota di Cupra e ha agguantato il gradino più basso del podio. Magnus si è classificato 4°, davanti a Teddy Clairet. Nagy non è invece andato oltre l’8° posto.

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati