WEC | Peugeot conferma il suo ritorno in pista per il 2022

Ancora incerta tra LMH e LMDh

Peugeot ha confermato che sta lavorando per tornare nell'endurance e nel FIA World Endurance Championship 2022.
WEC | Peugeot conferma il suo ritorno in pista per il 2022

Non si sa ancora quale regolamento seguirà tra le Hypercar e le LMDh, ma Peugeot ha confermato che sta pianificando il suo ritorno in pista nel FIA World Endurance Championship nel 2022. Nonostante le incerte economiche, il costruttore francese ha lavorato in questo periodo.

Le ultime news da Peugeot

Peugeot aveva annunciato alla fine dello scorso anno che sarebbe ritornata nelle gare endurance, pronta al debutto nel FIA WEC nel 2022 con una Hypercar ibrida. Con il passo indietro prima di Rebellion (che si ritirerà da ogni programma sportivo, esclusa la Dakar) e poi di Oreca (interessata alle LMDh, molto più economiche), la Casa transalpina si è ritrovata messa all’angolo, con molte incertezze da affrontare per proseguire il proprio programma. In un’intervista rilasciata a Sportscar365, il direttore di PSA Motorsport Jean-Marc Finot ha spiegato che hanno continuato lo sviluppo negli ultimi mesi, nonostante abbia sospeso la produzione delle auto per i clienti a causa della carenza della fornitura dei materiali. Al momento, Peugeot è ancora nella fase di progettazione a computer, che si adatta molto bene allo smart-working di questo periodo di quarantena.

Cambio di direzione verso le LMDh?

«Mentre siamo in lockdown, il progetto endurance si sta muovendo nella giusta direzione» ha detto Finot. «Nonostante il lavoro da casa, lo staff sta studiando assieme ed è molto motivato. La ricerca e lo sviluppo è proseguito da casa grazie ai mezzi forniti da PSA. L’impatto della crisi sanitaria sul nostro programma di progettazione è attualmente in fase di analisi. Il nostro obiettivo è ancora quello di esserci nel 2022». Nessuna parola per quanto riguarda quale classe di prototipi verrà utilizzata, anche se lo stesso Finot ha detto che «abbiamo seguito con grande interesse l’evoluzione delle normative LMDh. Siamo molto soddisfatti di questo annuncio ACO-IMSA-WEC e, in particolare, della conferma del BoP che garantirà uguaglianza tra le due categorie».

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati