DTM | BMW sorpresa dall’uscita di Audi dal campionato

Le difficoltà del futuro

BMW si è detta sorpresa dalla decisione di Audi di lasciare il DTM, quando stavano lavorando su fronte comune per il nuovo regolamento.
DTM | BMW sorpresa dall’uscita di Audi dal campionato

È avvenuto un terremoto nel DTM nei giorni scorsi: Audi ha ufficialmente deciso di lasciare il campionato turismo tedesco dopo ben oltre vent’anni di presenza e di vittorie. BMW, l’altro costruttore presente, si è detto sorpreso da tale scelta.

BMW rimasta da sola nel DTM

L’esistenza del DTM è ormai agganciata a una flebile speranza di vedere un altro grande Marchio impegnato nei prossimi anni, dopo che Audi ha annunciato un po’ a sorpresa il suo disimpegno per concentrarsi sulla Formula E e sui programmi clienti. BMW è ora l’unico costruttore presente per il prossimo anno ed è impossibile che, da solo, possa sostenere tutto il peso della serie, soprattutto tenendo conto della futura crisi economica che ci aspetta a causa della pandemia di Coronavirus. Inoltre, sono in pericolo le modifiche al regolamento che si stava attuando per tentate una possibile fusione con il Super GT che, solo lo scorso anno, aveva visto due eventi congiunti (uno in Germania, uno in Giappone). «Come BMW Group siamo rimasti sorpresi dall’uscita annunciata da Audi dal DTM» si legge in un comunicato della Casa con sede in Baviera. «Insieme a ITR abbiamo sempre combattuto con passione per il futuro e l’ulteriore sviluppo del DTM. Valuteremo ora la situazione e le possibili conseguenze da tutti gli angoli».

I dubbi sul futuro

Anche Berger è stato molto duro nei confronti di Audi, commentando fin da subito tale decisione con rammarico. Anche i piloti sono stati spiazzati, soprattutto René Rast che risulta essere il campione in carica e ora il suo futuro (e la sua carriera) è molto in dubbio.

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati