Porsche Supercup | Pereira e Guven si dividono i successi a Spa-Francorchamps

Il resoconto del penultimo round

Ayhancan Güven e Dylan Pereira si spartiscono le vittorie del penultimo appuntamento della Porsche Mobil 1 Supercup Virtual Edition.
Porsche Supercup | Pereira e Guven si dividono i successi a Spa-Francorchamps

Continua la sfida al vertice tra Ayhancan Güven e Larry ten Voorde nella Porsche Mobil 1 Supercup Virtual Edition: nell’appuntamento di Spa-Francorchamps, il penultimo stagionale, la vittoria è però andata nelle mani di Güven e di Dylan Pereira.

Il resoconto di Gara 1

Grossa sorpresa in Gara 1 per Pereira, che deve ringraziare i due rivali Güven e ten Voorde per la vittoria regalata: infatti, al 4° giro, il primo ha tentato un azzardo sul secondo e sono finiti sulla ghiaia. Niente di meglio per il 22enne di BWT Lechner Racing, che ha prontamente preso la testa della corsa involandosi verso il primo successo nel campionato virtuale. «Purtroppo ho perso una posizione all’inizio» ha detto. «Ma poi ho approfittato della collisione delle due macchine davanti a me [ten Voorde e Güven, ndr]. Vincere è fantastico e mi ha fatto guadagnare punti per la classifica generale». Ten Voorde, che scattava dalla pole position, è riuscito a recuperare fino al 2° posto, emulato da Güven che ha concluso sul gradino più basso del podio. Leon Köhler è giunto 4°, conquistando così la vittoria tra i Rookie; Clement Mateu si è invece imposto tra i Pro-Am.

Il resoconto di Gara 2

Dominio totale di Güven nella seconda corsa, salito al comando al 2° giro sorpassando all’interno Pereira. Il turco di Martinet by Alméras è poi fuggito dal gruppone e la vittoria gli ha portato un notevole vantaggio per l’ultimo round di Monza: «Il 3° posto e una vittoria sono un risultato eccezionale per me, il campionato è estremamente emozionante. Non devo che aspettare le prossime due gare di Monza». Ten Voorde ha invece sfruttato un testacoda di Pereira per insidiarsi al 2° posto, mentre per il 3° c’è stata un’intensa battaglia tra Joey Mawson e gli ufficiali Laurens Vanthoor e Nick Tandy. Alla fine, Mawson è riuscito a conquistare la medaglia di bronzo, seguito da Loek Hartog che ha approfittato della battaglia per precedere Tandy.

Leggi altri articoli in Monomarca

Commenti chiusi

Articoli correlati