Citroen C-Elysée TC1, la dominatrice del WTCC in azione a Monza [VIDEO]

Nei test pre-stagionali del 2017

La Citroën C-Elysée TC1 fu l'ultima grande dominatrice del WTCC, conquistando tutto in tre anni di presenza.
Citroen C-Elysée TC1, la dominatrice del WTCC in azione a Monza [VIDEO]

Vi ricordate quando il FIA WTCR era il WTCC e veniva anche in Italia, più precisamente a Monza, durante la stagione? Vi facciamo rivivere gli ultimi anni della serie grazie alla Citroën C-Elysée TC1, l’ultima grande dominatrice del campionato turismo.

La storia di Citroen nel WTCC

Ai tempi, Citroën aveva dichiarato il suo intento di entrare nel Mondiale e di conquistare fin da subito i titoli piloti e costruttori. Nel 2014 venne quindi presentata la Citroën C-Elysée TC1 e nel giro di tre anni conquistò tutto quello che c’era da conquistare: tre titoli piloti e altrettanti costruttori con una line-up da urlo: l’allora in campione in carica e vecchio osso duro Yvan Muller, il futuro trascinatore José María López e la leggenda dei rally Sébastien Loeb, pronto a una nuova avventura. Honda e Lada non potevano nulla alla supremazia dei francesi, che disponevano di una vettura superiore grazie anche a un sostanzioso budget per il suo sviluppo. Alla fine del 2016, Citroën decise che la breve storia nel WTCC era finita e lasciò il campionato. Il Sébastien Loeb Racing allestì per il 2017 ben quattro vetture per Tom Chilton, Mehdi Bennani, John Filippi e Ma Qing Hua (questo presente solo a Macao), mentre ALL-INKL.COM Münnich Motorsport si concentrò sul solo Rob Huff.

I dettagli della vettura turismo

L’auto è stata costruita secondo le regole tecniche delle TC1: un motore turbo di 1.6 litri da 4 cilindri con una potenza di circa 380 CV, ruote da 18”, diversi dettagli aerodinamici sull’anteriore e sul posteriore ben visibili, nessun controllo di trazione (che era anteriore), nessuna presenza dell’ABS e un cambio sequenziale da sei marce. Qui nel video, proposto da 19Bozzy92, la vediamo in azione nei test pre-stagionali del WTCC a Monza nel 2017, quando l’Autodromo era ancora nel calendario del Mondiale.

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati