FIAT 126 Proto P2, il piccolo missile con motore Honda in azione [VIDEO]

Motore derivato dalla CBR 1000R

Questa FIAT 126 è protagonista della classe Proto P2 della Formula Challenge e ha un motore derivato dalla Honda CBR 1000R.
FIAT 126 Proto P2, il piccolo missile con motore Honda in azione [VIDEO]

Molti di voi avranno già visto delle piccole auto diventare grandi protagoniste in pista (e non solo) grazie alla passione di tanti elaboratori. Questa FIAT 126 del 1972 vanta un motore Honda da 1000cc modificato e ben si comporta in pista a Castelletto di Branduzzo.

I dettagli su questo modello

La FIAT 126 è una piccola city car realizzata dalla casa di Torino ne lontano 1972, con l’importante compito di sostituire la tanto amata 500 da cui riprendeva lo schema meccanico. La vettura originale monta un motore posteriore da 594cc che poteva contare su una piccola potenza di 23 CV e un cambio a quattro marce; al contrario, questo piccolo missile ha nascosto al suo interno un propulsore Honda 1000cc ricavato da una vecchia CBR1000RR. Un motore motociclistico inserito in auto è già stato visto molte volte, ma è il risultato a essere mostruoso: il suono è assolutamente delizioso, con la vecchia FIAT addobbata di dettagli aerodinamici e un corpo molto più largo che le dà uno stile molto più racing. Nel video la possiamo vedere in azione a Castelletto di Branduzzo durante la Challenge del Lupo 2018, guidata da Damiano Furnari.

Cos’è la Formula Challenge?

La Formula Challenge è un campionato italiano che si svolge su circuiti permanenti o in strade aperte (su asfalto, terra o misto) organizzato da ACI Sport. Le gare sono ad inseguimento e ogni auto inizia a intervalli regolari. I circuiti non possono concedere alle vetture di superare gli 80 km/h e per questo ci sono delle chicane artificiali. La classifica finale viene redatta per la somma dei due migliori tempi (su tre) scartando il peggiore. La classe di cui fa parte la FIAT 126 Honda è la Proto P2, una sorta di go-kart coperti con un peso molto ridotto e con motori esclusivamente motociclistici.

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati