DTM | A rischio Norisring e Zolder a causa delle nuove misure governative

I dubbi sulle due gare

Il DTM potrebbe perdere Norisring e Zolder dal proprio calendario a causa delle nuove misure governative dei due rispettivi paesi.
DTM | A rischio Norisring e Zolder a causa delle nuove misure governative

Il DTM potrebbe perdere alcuni pezzi importanti dal proprio calendario a causa delle nuove misure prese in atto dal Governo tedesco e da quello belga. Gli appuntamenti di Zolder e del Norisring sono in forte dubbio essendo in programma rispettivamente a luglio e ad agosto.

I dubbi sui due appuntamenti

Partiamo con la prova d’apertura della stagione: già da tempo, gli organizzatori della gara cittadina di Norimberga avevano chiesto più tempo ai vertici del DTM per poter capire se potesse avere luogo soprattutto perché servono recuperare i fondi necessari per allestirla. Angela Merkel, la Cancelliera tedesca, ha annunciato ieri che tutti gli eventi aperti al grande pubblico saranno vietati fino al 31 agosto ed è molto improbabile che si correrà a Norisring senza gli appassionati. Inoltre, la città si trova in Baviera che risulta essere la regione più colpita dalla pandemia in Germania. Passando invece a Zolder, il Primo Ministro del Belgio Sophie Wilmes ha adottato la stessa linea della Cancelliera e la gara è programmata per l’8-9 agosto. Da capire se verrà spostata più avanti o cancellata, ma già il GT World Challenge Europe ha dovuto posticipare la 24 Ore di Spa in autunno.

Il resto del calendario: la situazione di agosto

Parlando degli altri appuntamenti, Igora Drive – la nuova struttura russa – debutterà l’1-2 agosto e non ci sono novità in merito alla pandemia. Brands Hatch, quarto round stagionale, è fissato per il 22-23 dello stesso mese dopo che era stata riprogrammata e, anche in questo caso, il Regno Unito non ha detto nulla. Attendiamo dunque ulteriori sviluppi, consapevoli che Gerhard Berger (Presidente di ITR, che ha in mano il DTM) è contro l’idea di organizzare gare senza spettatori negli spalti.

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati