La Hyundai i20 R5 specifica per le gare irlandesi e l’insistenza di Breen per correre al West Cork Rally

Una Hyundai i20 R5 specifica per i clienti in Irlanda

Hyundai Motorsport ha sviluppato per i suoi team clienti in Irlanda una i20 R5 dal set-up specifico per gli asfalti del luogo, e che avremmo dovuto vedere in azione al West Cork Rally
La Hyundai i20 R5 specifica per le gare irlandesi e l’insistenza di Breen per correre al West Cork Rally

Il rapporto con i clienti sportivi di Hyundai Motorsport si è fatto alquanto stretto in Irlanda, dove Craig Breen avrebbe dovuto correre a marzo nell’appuntamento del campionato del West Cork Rally, poi rinviato causa coronavirus. Ma comunque il team ha approntato una serie di modifiche alla vettura, specifiche per le competizioni irlandesi.

La Hyundai i20 R5 progettata per gli asfalti irlandesi

La Hyundai i20 R5 così sviluppata è stata provata da Breen prima dell’evento poi saltato, ed in teoria è stata progettata per competere nel Campionato Britannico Rally. Si tratta di un’auto disegnata con un set-up specifico per le condizioni degli asfalti irlandesi. Ha spiegato nel dettaglio le caratteristiche di questa i20 R5 Andrea Adamo sulle pagine di DirtFish: «Abbiamo molti clienti in Irlanda, e per questo Paese c’è la necessità di qualcosa di specifico per l’allestimento degli ammortizzatori. Andrew Johns [Senior Sales Associate Hyundai per le Corse Clienti R5 e TCR, ndr] ha spinto per questo e io l’ho sostenuto. Gli ammortizzatori sono gli stessi che abbiamo omologato, ma stiamo lavorando per migliorare l’impostazione e l’evoluzione dell’assetto. I nostri clienti irlandesi meritano il nostro forte supporto. Abbiamo nove o dieci vetture fornite e andare lì e fare dei test è qualcosa che dobbiamo fare».

“Craig Breen voleva tanto correre al West Cork Rally, accettai”

Infine Adamo ha anche rivelato quanto abbia avuto il suo peso l’insistenza di Craig Breen, estremamente intenzionato a correre al West Cork Rally (poi sappiamo però come è finita) una volta che si trovava sul luogo per i test con la i20 R5. «Mi ha stressato per fare il rally. Ha sostenuto il fatto che mentre stavamo testando e avevamo la vettura lì presente, aveva allora un senso fare la gara. Ho quindi accettato. […] Penso che questo dimostri che non sono così spietato, ho un cuore. Craig voleva partecipare alla gara, quindi ho detto: “Ok, se siamo lì, partecipiamo anche all’evento”».

Crediti Immagine di Copertina: Toni Vuohelainen

 

 

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati