DTM | Spengler deluso dal suo addio improvviso deciso da BMW

Ora impegnato nell'IMSA

Bruno Spengler vorrebbe salutare per l'ultima volta i suoi fan del DTM, dopo aver lasciato il campionato dopo 15 anni.
DTM | Spengler deluso dal suo addio improvviso deciso da BMW

Bruno Spengler è rimasto deluso per aver abbandonato improvvisamente il DTM, dopo che BMW ha deciso di spostarlo per quest’anno nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. Il campione della stagione 2012 vorrebbe salutare tutti i suoi fan per un’ultima volta.

Spengler impegnato negli Stati Uniti

Una presenza nel DTM quindicennale per Spengler, arrivato nel 2005 a bordo di una Mercedes del Persson Motorsport e giungendo due volte 2° nel 2006 e nel 2007 con l’HWA Team. Con il passaggio in BMW arrivò il primo e unico titolo nel 2012, ma negli ultimi sei anni non sono arrivati dei risultati eclatanti se non due vittorie, qualche podio ma mai oltre il 5° posto nella classifica finale. La Casa bavarese, probabilmente anche per questo motivo, ha deciso di spostare il canadese nel campionato nordamericano, in una BMW M8 GTE gestita dal Team RLL e al fianco di Connor de Phillippi. «Voglio assolutamente vedere i fan del DTM», ha detto Spengler a Eddie Mielke, reporter del canale tedesco Sat.1. «Non sono fuori, vedrò sicuramente di nuovo gli appassionati non appena se ne presenterà l’occasione».

Deluso dall’uscita dal DTM ma ora felice di correre nell’IMSA

Sembra anche che sia in corsa una discussione con Jens Marquardt, capo di BMW Motorsport, per organizzare un evento di addio dedicato proprio a Spengler. «Sì, ne abbiamo parlato. Non vogliamo ancora rivelare troppo, ma qualcosa arriverà». Il canadese ha anche dichiarato come si sente dopo questo improvviso addio: «In questo momento, come ho detto allora, sono rimasto sorpreso e unpo’ deluso. Ora ho raccolto la mia nuova sfida e ne sono rimasto contento».

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati