I piloti BMW riscoprono i loro hobby durante la quarantena

Ecco cosa fanno

I piloti ufficiali di BMW stanno riscoprendo alcune passioni a cui non potevano dedicare del tempo, oppure a trovarne di nuove mentre aspettano di scendere in pista.
I piloti BMW riscoprono i loro hobby durante la quarantena

Dopo avervi raccontato come passano il loro tempo con la propria famiglia, i piloti BMW sfruttano questo periodo di quarantena non solo per allenarsi ma dedicando tempo anche ai propri hobby. Ecco cosa fanno nelle loro rispettive case.

Wittmann spazza il vialetto, Farfus e l’aeromodellismo

Oltre all’allenamento fisico, alle gare di simulazione, alla vita familiare e all’istruzione a casa, i piloti BMW stanno anche usando la pausa attuale per fare le cose quotidiane. «Ad esempio, fare giardinaggio o spazzare il vialetto: tutte le cose che di solito fai di corsa quando sei a casa», ha spiegato Marco Wittmann. Nicky Catsburg ha anche trascorso molto tempo nel suo giardino nelle ultime settimane: «Non sono davvero il più grande fan del giardinaggio, ma al momento mi sembra di passare così tanto tempo nel giardino che non è mai stato così bello come ora», ha detto. Alexander Sims sta anche trascorrendo molto tempo in giardino con i suoi figli e ha usato il tempo per costruire una casetta da giardino.

I piloti BMW ora hanno anche l’opportunità di coltivare vecchi e nuovi hobby. Ad esempio, Augusto Farfus sta combinando la sua passione per l’aeromodellismo con il tempo in famiglia in Brasile. «In Europa, non ci provo spesso perché non ho molto tempo lì e non ci sono molti campi a Monaco. Qui in Brasile abbiamo un campo vuoto a cui non va nessun altro. Porto i miei figli con me in modo che possano stare nella natura e all’aria aperta, pur rimanendo isolati, il che è estremamente importante in questi giorni, e posso volare i miei aeroplani. Anche mio figlio li adora; è un grande appassionato di aeroplani».

Glock si lancia sulla cucina

Timo Glock ha scoperto un nuovo hobby: sta facendo un corso di cucina online. «Avevo intenzione di farlo già da un po’. Ora ci sono finalmente riuscito», ha detto Glock. «È molto divertente, ma è una grande sfida e un territorio inesplorato per me, ma sta funzionando abbastanza bene.” Anche Spengler trascorre anche più tempo del solito in cucina e cucina con sua moglie, ma ha ammesso “Dato che mia moglie è molto più brava di me, è più come se la aiutassi». Connor De Phillippi ha preso una direzione completamente diversa. Mentre aspetta di tornare nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship e al Nordschleife, studia le borse e nei mercati finanziari. «In questo periodo ho sviluppato un grande interesse al riguardo. Ho letto molto su azioni, obbligazioni ed ETF per sapere come funzionano insieme, quindi è una specie di nuovo hobby per me. Devi leggere molto e ci sono molti aspetti complicati, ma sono davvero interessato a tutto ciò che riguarda i numeri».

Sims supporta il Servizio Sanitario Nazionale

Anche Sims, pilota di Formula E, sta facendo la sua parte per il bene comune e sta supportando il Servizio Sanitario Nazionale in Gran Bretagna. «Il mio ingegnere di pista ha avuto l’idea di chiedere alle persone e ai team coinvolti negli sport motoristici l’equipaggiamento di protezione di cui disponevano, raccogliendolo e poi donandolo agli ospedali», ha riferito Sims. «Principalmente abbiamo raccolto guanti, da tutti i tipi di squadre, mascherine, occhiali, panni per la pulizia, prodotti per la pulizia e tute protettive. È stata una grande idea che il mio ingegnere ha avuto e sono grato di poter fare la mia parte e fare qualcosa per aiutare in questo momento difficile. Non c’è molto altro che puoi fare per aiutare in questo momento – oltre a rimanere a casa e prevenire la diffusione della malattia».

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati