Formula E | Rinviato il debutto delle monoposto Gen2 Evo al 2021-22

Riduzione dei costi

La Formula E è stata costretta a rimandare l'introduzione delle nuove Gen2 Evo per limitare i costi dovuti all'attuale pandemia.
Formula E | Rinviato il debutto delle monoposto Gen2 Evo al 2021-22

La pandemia di Coronavirus ha costretto la Formula E a rimandare alla stagione 2021-22 il debutto delle nuove Gen2 Evo, originalmente prevista per quest’anno. Il Consiglio Mondiale della FIA ha preso questa decisione per contenere i costi.

La scelta del Consiglio Mondiale

La votazione è avvenuta elettronicamente ieri, con il Consiglio che ha prorogato la data d’introduzione delle nuove auto elettriche nel Mondiale. I costruttori, che potranno apportare modifiche alla propria powertrain solamente una volta nei prossimi due anni, avranno due opzioni: quella di omologare una nuova powertrain per il 2020-21 e il 2021-22 oppure di correre con la stessa unità anche nel 2020-21 per poi adottare un nuovo motore nel 2021-22 per una sola stagione. L’obiettivo è quello di dimezzare i costi, soprattutto con la crisi economica che si dovrà affrontare a causa del virus COVID-19. «In questi tempi difficili, adattare i costi delle strutture del motorsport è una priorità, per garantirne la sostenibilità» ha dichiarato Jean Todt, presidente della FIA. «Ho incoraggiato le decisioni relative alla Formula E e approvare dal Consiglio a questo proposito, che sono in linea di discussione con altri campionati sanzionati».

Ridurre i costi per sostenere i team

«Abbiamo adottato un approccio flessibile» ha ribadito Alejandro Agag, fondatore e presidente della Formula E. «Non solo con la rapida e ragionevole decisione di sospendere temporaneamente la stagione, ma implementando ora misure per ridurre i costi di sviluppo dei team. Abbiamo ascoltato il feedback dei team e dei costruttori, lavorando a stretto contatto con la FIA per rinviare il lancio della Gen2 Evo e limitare i team a un’unica omologazione nei prossimi due anni».

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati