GT World Challenge | Due McLaren per il nuovo team 2 Seas Motorsport nel 2020

Correrà anche nel GT britannico

La 2 Seas Motorsport entra ufficialmente nel GT World Challenge Europe e correrà con due McLaren 720S GT3.
GT World Challenge | Due McLaren per il nuovo team 2 Seas Motorsport nel 2020

Ci sarà un nuovo team nel GT World Challenge Europe Sprint Cup: la 2 Seas Motorsport correrà con due McLaren 720S GT3 nella stagione 2020. Uno dei due equipaggi sarà formato dal co-proprietario Isa Al-Khalifa, affiancato dall’ufficiale Ben Barnicoat.

I dettagli sulla formazione principale

La 2 Seas Motorsport, con bandiera del Bahrain ma stabilizzata nel Regno Unito, farà un altro sforzo oltre al GT britannico e si presenterà ai nastri di partenza del GT World Challenge Europe Sprint Cup. Isa Al-Khalifa, figlio dell’attuale re del Bahrain, sarà al via di entrambi i campionati: «È bello aver confermato la seconda parte del programma per la stagione 2020 con l’ingresso nel GT World Challenge Europe Sprint Cup, e sono molto felice che Ben Barnicoat si unisca al tema. Correre nel principale campionato europeo e nel competitivo GT britannico è uno step coraggioso ed entrambi portano nuove sfide, soprattutto per me che continuo a mettermi in gioco come pilota, ma la fiducia è alta. Aggiungendo Ben in squadra è un gran bel vantaggio». Per Barnicoat si tratta infatti di una nuova esperienza, dopo aver corso nel 2017 con Strakka Racing e nel 2018 con Garage 59, dopo essere passato poi nell’International GT open con Teo Martín Motorsport. I nomi per la seconda auto verranno annunciati solo prossimamente.

Tanta fiducia su Barnicoat

«Il livello dei due campionati è estremamente alto e lo abbiamo visto nelle stagioni precedenti, ma siamo in una buona posizione ed bello aggiungere Ben Barnicoat alla line-up» ha sottolineato Nick Cristofaro, l’altro proprietario del team. «Conosco e lavoro al fianco di Ben dal 2012 dai tempi dei kart e abbiamo vinto assieme dei titoli britannici, europei e mondiali. È un pilota di grande talento, sia nella velocità pura che nel lavoro con gli ingegneri».

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati