Fia Hillclimb Masters, le Mitsubishi Lancer Evo in azione a Gubbio [VIDEO]

Riviviamo la gara delle Lancer Evo

Nel corso della terza edizione del FIA Hillclimb Masters di scena a Gubbio hanno fatto bella mostra di sé le Mitsubishi Lancer Evo, poi sul podio della Categoria 3: rivediamole in azione
Fia Hillclimb Masters, le Mitsubishi Lancer Evo in azione a Gubbio [VIDEO]

Rieccoci nel nostro spazio in cui riviviamo i bei tempi che furono, in cui si poteva mettere il naso fuori casa senza rischiare di vedersela con un virus fresco di salto di specie e si potevano ammirare bolidi nelle più disparate gare. Oggi ci lanciamo nel mondo delle cronoscalate per rivivere le gesta delle iconiche Mitsubishi Lancer Evolution, in gara alla terza edizione del FIA Hill Climb Masters che si svolse a Gubbio.

Era il 2018 e la ridente cittadina umbra ospitò l’evento che si tiene ogni due anni, e che vide il trionfo assoluto di Christian Merli nella Categoria 2 a bordo dell’Osella FA30-Zytek. Nella Categoria 3 invece ci fu un podio tutto Mitsubishi Lancer Evo, con la vittoria di Roger Schnellmann sull’Evo VIII davanti a Michal Ratajczyk (Evo IX) e Szymon Lukaszczyk (Evo V). Nel video in testa (caricato da 19Bozzy92) vediamo ovviamente in azione le tre vetture meglio classificate, ma ci sono le le Evo IX di Tomislav Muhvić (per la classe E2-SH), Michal Ratajcyk (Classe E1), Domagoj Perekovic (E2-SH ma da 2,2 litri) e di Yulian Teliys (Classe OpTCGT). È visibile anche le EVO VII per la Classe E1 di Thomas Kessler.

Le generazioni delle Mitsubishi Lancer Evo

Le Lancer Evo furono l’avanguardia della casa giapponese nel mondo delle corse sportive e segnatamente dei rally. La prima generazione vide la luce nel lontano 1992, seguita poi dalle differenti incarnazioni sino all’ultima, la Evo X che al momento rappresenta l’ultima della dinastia visto che recentemente Mitsubishi ha dato l’addio alle corse sportive, per concentrarsi nella produzione dei Suv, Crossover e potenziarsi nell’imprescindibile mercato delle ibride e delle elettriche.

Nel periodo d’oro le Lancer Evo hanno segnato la storia dei rally e del WRC, in particolare negli anni Novanta con i trionfi nel Gruppo A firmati dall’attuale team principal di Toyota Gazoo Racing, Tommi Mäkinen, quattro volte campione tra i piloti (mentre nel 1998 arrivò il titolo costruttori per la casa nipponica). Con la Evo V si concluse però questa era, per poi terminare l’epopea delle serie sportiva nel 2015 con la X generazione, che giunse ad avere prestazioni pari a 400 cavalli e 550 N/m di coppia. Poi l’anno scorso arrivò improvvisa la notizia di una undicesima incarnazione della Lancer Evo, questa volta ibrida e frutto del nuovo corso che vede alleate Mitsubishi, Renault e Nissan. Ma la cosa resta, per ora, una indiscrezione.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati