Zanardi, le difficoltà della vita e il Coronavirus: “Non facciamoci prendere dal panico”

Un altro messaggio di speranza

Alex Zanardi conosce bene i momenti difficili e, con il contributo di BMW Italia, racconta la sua quarantena.
Zanardi, le difficoltà della vita e il Coronavirus: “Non facciamoci prendere dal panico”

In una situazione difficile come quella che stiamo vivendo ora a causa della pandemia di Coronavirus, Alessandro Zanardi ha voluto condividere alcuni pensieri dopo aver già lanciato un messaggio di speranza con BMW Italia. «La cosa importante in questo momento è non farsi prendere dal panico».

La quarantena di Zanardi

Zanardi sa bene cosa vuol dire passare un periodo difficile e da anni è uno dei volti più amati nel panorama sportivo anche grazie alla sua positività che contagia tutti. Il bolognese racconta la sua vita in casa, delle sue routine quotidiane e degli aspetti positivi che lo aiutano in questo momento. «Stiamo tutti bene» esordisce, parlando della sua famiglia. «Ovviamente sentiamo le conseguenze di ciò che sta accadendo, ma sicuramente i nostri pensieri e le nostre preghiere vanno a tutte le persone e tutte le famiglie che combattono il virus molto più direttamente, in tutti gli ospedali con il personale sanitario in prima linea». Parlando dei suoi impegni: «Personalmente, come qualcuno che ha ancora obiettivi sportivi di fronte a sé, posso concentrarmi molto di più sul mio allenamento. Sicuramente non avrei mai desiderato che accadesse qualcosa del genere, ma in ogni cosa ci sono sempre aspetti diversi e non tutto è sempre negativo come non tutto è sempre positivo. Pianifico la mia giornata attorno ai miei programmi sportivi e ovviamente sto lavorando molto con il computer».

Tra le Olimpiadi e la lotta contro le difficoltà

Con lo spostamento delle Olimpiadi di Tokyo al prossimo anno, Zanardi può dunque concentrarsi anche sulla sfida attuale: la quarantena. «Dobbiamo aspettare, dobbiamo fidarci delle persone che in questo momento stanno combattendo la malattia dalla prima fila della battaglia e obbedire alle regole che ogni governo sta inviando alla popolazione – è semplice. Devo dire che il fatto che ho dovuto combattere alcune situazioni difficili nel corso della mia vita non significa che mi piaccia questo tipo di lotta [ride, ndr]. Preferirei piuttosto evitare i problemi. Ma di sicuro, ogni volta che superi un problema nella tua vita, sviluppi nuovi strumenti».

“Importante agire come una comunità”

«La cosa importante in questo momento è non farsi prendere dal panico, è non prendere decisioni senza le giuste informazioni. L’importante è agire come una comunità, e davvero seguire le istruzioni che stiamo ricevendo. Se davvero il problema più grande è che dobbiamo rimanere a casa per un altro mese, altri due mesi, impareremo a superarlo. Il sole sorgerà prima o poi e ci sarà tempo per fare altre cose. Ma per ora è importante che ci mettiamo alle spalle questo nemico nel modo giusto».

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati