CIWRC | Anche il Rallye Elba è rinviato a data da destinarsi

Rinvio anche per il Tricolore WRC

L'emergenza coronavirus piega anche il Campionato Italiano WRC, con il primo appuntamento del Rallye Elba rinviato sine die
CIWRC | Anche il Rallye Elba è rinviato a data da destinarsi

Inevitabilmente, l’emergenza che sta vivendo il pianeta ed il nostro Paese relativa al diffondersi del coronavirus sta impattando anche sui nostri campionati nazionali. Dopo i rinvii nel Campionato Italiano Rally e quello Terra, ora tocca anche al Campionato Italiano WRC pagare dazio ad una epidemia che sta fiaccando sia fisicamente che moralmente il nostro territorio.

Il Rallye Elba, che quest’anno taglia il traguardo della 53esima edizione, verrà infatti rinviati a data da destinarsi. Inizialmente programmato dal 23 al 25 aprile come primo appuntamento del CIWRC 2020, l’evento organizzato da ACI Livorno Sport inevitabilmente non potrà avere luogo nelle date previste. Una rinvio, per il momento senza certezze sulla nuova sistemazione nel calendario, deciso di comune accordo dagli organizzatori e dalla Direzione per lo Sport Automobilistico dell’Automobile Club d’Italia. La serie dovrebbe ripartire a fine maggio dal Rally del Salento, secondo appuntamento stagionale.

La questione dei calendari 2020 diventa sempre più complicata

La situazione nei nostri campionati 2020 continua a farsi sempre più complessa: il busillis da dipanare vede lo spostamento al momento dei primi tre appuntamenti del CIR, ovvero il Rally Il Ciocco (per ora a giugno), Rally 1000 Miglia e Targa Florio, l’avvio del CIRT con il Rally dei Nuraghi e del Vermentino e il momentaneo annullamento della gara regina della stagione, ovvero il Rally Italia Sardegna, valido come quarto round del CIR 2020 e, soprattutto, del WRC. Rinviati ovviamente anche i vari campionati monomarca (dal Peugeot Competition ai trofei Renault, passando per la Suzuki Rally Cup) e coppe varie associate alle competizioni nazionali (come le tre serie Michelin).

Un problema in cui si accumulano le difficoltà quando verrà il momento di decidere che fare di una stagione per i nostri Tricolori rally, che di fatto non è mai partita: non sarà facile dipanare la matassa e cercare di mettere a punto gli incastri tra le varie competizioni, sempre che qualcosa potrà essere recuperato. Più va avanti però l’emergenza del COVID-19, più questo lavoro (non invidiamo ACI Sport e tutti gli attori interessati) sarà arduo.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati