ERC | Definito il nuovo calendario 2020: il Rally delle Canarie ultimo appuntamento

L'ERC 2020 dovrebbe partire a fine maggio

Dopo i primi due appuntamenti rinviati causa coronavirus, l'ERC 2020 è stato modificato nel calendario mantenendo, per ora, tutte e otto le gare previste
ERC | Definito il nuovo calendario 2020: il Rally delle Canarie ultimo appuntamento

Inizia ad esserci un po’ di chiarezza sul campionato ERC 2020, costretto a saltare per ora i primi due appuntamenti della stagione per via della pandemia del coronavirus.

ERC 2020, salve per ora Azzorre e Canarie

Per il momento il promotore Eurosport Events sta riuscendo a mantenere intatto il format di otto gare per il 2020, nonostante il primo round del Rally delle Isole Azzorre e quello successivo delle Canarie, in un lasso di tempo tra aprile e maggio, non si terranno nelle date inizialmente stabilite. Perciò, il primo appuntamento del 2020 nelle Azzorre è stato posticipato a settembre, tra il Barum Czech Rally Zlín in Repubblica Ceca e il Rally di Cipro, mentre le Canarie diventeranno l’ultimo round dell’ERC 2020, con la stagione che finirà quindi a dicembre. In quest’ultimo caso si è riusciti a trovare la quadra assieme agli organizzatori del Club Deportivo Todo Sport, la RFEDA (Real Federación España de Automovilismo) e la FIA. Tutto ciò sperando che il COVID-19 conceda una tregua magari definitiva all’umanità e che la stagione possa partire quindi dal Rally Liepāja in Lettonia, a fine maggio.

C’è da dire chell’incirca in quel periodo si terrà, sul fronte WRC, il Rally del Portogallo, su cui però si addensano delle nubi di incertezza, perciò è da vedere se l’ERC potrà finalmente partire intorno a quella data. Se poi aggiungiamo che persino il Mondiale di F1 sta annullando una data dietro l’altra fino a fissare, per ora, il via dal GP di Canada il 14 giugno, si comprende come la situazione nel motorsport internazionale sia ancora molto fumosa.

La stagione ERC 2020 parte in Lettonia e si concluderà nelle Canarie

«Chiaramente riprogrammare gli eventi è qualcosa che stavamo pensando da tempo – ha precisato il Coordinatore ERC Jean-Baptiste Ley – non stiamo improvvisando. Continuiamo a monitorare la situazione con tutti gli organizzatori e quelli del Rally Islas Canarias hanno reso possibile una data alternativa per mantenere un calendario di 8 gare. Ringraziamo tutti quelli coinvolti che ci stanno dando una mano, inclusi i promoter degli altri appuntamenti dell’ERC. Ovviamente. posticipare l’inizio della stagione era il compromesso migliore che si potesse adottare, continueremo a lavorare in merito collaborando con piloti, team e partner per preparare le prossime gare. Siamo pronti ad affrontare un’altra stagione molto divertente e serrata».

Sarà; comunque gli organizzatori del Rally delle Isole Canarie guardano il bicchiere mezzo pieno, visto che questo spostamento potrebbe aumentare il prestigio della loro gara, come ha ammesso il Presidente di Rally Islas Canarias Organising Committee Germán Morales: «É inutile dire che la situazione ci ha spinto a cambiare i piani, ma in questo momento era necessario e abbiamo avuto pieno supporto e comprensione da parte di Eurosport Events, FIA e RFEDA. Avevamo la possibilità di trovare un’altra data evitando la cancellazione, quella scelta è entusiasmante perché ci dà modo di essere il round conclusivo del 2020, ospitando anche la cerimonia di premiazione dei Campioni. Dicembre ci riserverà molte cose belle oltre al nostro arcipelago e paesaggio».

Il nuovo calendario ERC 2020 (salvo conferma da parte della FIA)

Round 1: Rally Liepāja (Lettonia, terra), 29-31 maggio
Round 2: 77th Rally Poland (terra), 26-28 giugno
Round 3: Rally di Roma Capitale (asfalto), 24-26 luglio
Round 4: Barum Czech Rally Zlín (asfalto), 28-30 agosto
Round 5: Azores Rallye (terra), 17-19 settembre
Round 6: Cyprus Rally (terra), 16-18 ottobre
Round 7: Rally Hungary (asfalto), 6-8 novembre
Round 8: Rally Islas Canarias (asfalto), 3-5 dicembre

Leggi altri articoli in FIA ERC

Commenti chiusi

Articoli correlati