M-Sport svela la nuova Ford Fiesta Rally4

Raccoglie il testimone della Fiesta R2

La nuova Ford Fiesta Rally4 rappresenta la prima vettura sviluppata da M-Sport per rientrare nella nuova classificazione rally della FIA: i dettagli
M-Sport svela la nuova Ford Fiesta Rally4

Il mondo si sta progressivamente fermando, bloccato da una pandemia che impiegherà del tempo prima di uscire finalmente dalle nostre vite. Fortunatamente, qualcosa va avanti, come i progetti pronti a vedere alla luce: è il caso della nuova Ford Fiesta Rally4, la nuova generazione della sportiva americana EcoBoost adattata alla nuove specifiche FIA per le classi rallistiche.

Si tratta del primo modello Ford a fare il suo debutto nella nuova classificazione: prodotta come di consueto da M-Sport Poland, che si occupa di far gareggiare nella disciplina le vetture dell’ovale blu, nel suo stabilimento in Cracovia, la due ruote motrici proseguirà nel suo intento di offrire un’auto prestante, migliorata sotto alcuni aspetti, ed adatta ai giovani piloti intenzionati a fare carriera nel mondo dei rally.

Le caratteristiche della Ford Fiesta Rally4

La Ford Fiesta Rally4 presenterà un motore Ford EcoBoost turbo da 999 cc (già International Engine of the Year 2012 nella sua versione con cilindrata inferiore ad un litro) ulteriormente migliorato sia nella potenza che nella coppia, per poter sprigionare così 210 cavalli e 315 Nm. Migliorata anche la trasmissione per garantire una più efficace erogazione considerato il potenziamento del motore e della coppia, così come è stato ulteriormente affinato il raffreddamento del propulsore per evitare il più possibile rischi di surriscaldamento in caso di gare in contesti dalle alte temperature: per questo motivo sono state aggiunte delle evidenti prese d’aria sul cofano che contribuiranno a rendere il design della Fiesta Rally4 più aggressivo rispetto alla precedente R2. Alleggeriti inoltre gli scarichi e migliorate le sospensioni, così come è stato ottimizzato il rapporto peso/potenza.

La Fiesta Rally4 sarà disponibile per gli ordini dal 1 aprile, assieme ai kit di aggiornamento della Fiesta R2 2019, già vincitrice in quattro appuntamenti su cinque del FIA ERC3 Junior Championship.

Ford Fiesta Rally4: il commento da M-Sport

Maciej Woda, membro del consiglio di amministrazione M-Sport Poland, ha così commentato la nuova creatura pronta per la categoria rally: «La nuova Ford Fiesta Rally4 è un’auto molto esaltante che non vediamo l’ora di vedere in quella che credo sia la categoria più competitiva nel rally. La Rally4 con motore EcoBoost rappresenta uno sviluppo completo della Fiesta R2 2019 che ha avuto grande successo, rivelandosi molto popolare durante la stagione 2019. Questa popolarità ed il successo della Fiesta R2 sono in parte un fattore derivato dal fatto che M-Sport Poland è stata in grado di apportare una tale varietà di miglioramenti in un arco di tempo relativamente breve. Questo grazie al rapporto e alla comunicazione costante che abbiamo mantenuto con i nostri clienti dal momento in cui hanno preso in consegna le loro auto. Con così tante auto distribuite e chilometri percorsi, il team di ingegneri nel nostro quartier generale a Cracovia è stato capace di identificare velocemente una strategia di sviluppo, grazie al feedback costruttivo ricevuto da un gran numero di piloti con diversi background».

Malcom Wilson, amministratore delegato di M-Sport, ha aggiunto: «La Ford Fiesta Rally4 sarà la nostra prima vettura da competizione ad allinearsi con la nuova classificazione rally della FIA, migliorando la nostra Scala di Opportunità e sottolineando anche il nostro impegno nel forgiare le star future della disciplina. M-Sport e Ford sono sempre state all’avanguardia quando si trattava di supportare tutti i livelli dello sport, e sviluppiamo costantemente la nostra gamma di prodotti per fornire un percorso economico e competitivo dal gradino più basso al rally di alto livello. Man mano che la nuova classificazione rally della FIA diventa più identificabile, abbiamo in programma di avere un’auto per rappresentare ogni livello – dalle prestazioni più accessibili sino a quelle per coloro che passano al livello più alto, l’elite».

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati