IndyCar | Coronavirus, a rischio la 500 Miglia di Indianapolis: “Pronti a garantirla”

Nel mirino anche il GP

La IndyCar Series, a seguito di un divieto sugli eventi sportivi nelle prossime otto settimane, vede a rischio l'intera attività di maggio a Indianapolis.
IndyCar | Coronavirus, a rischio la 500 Miglia di Indianapolis: “Pronti a garantirla”

Non c’è tregua per le tante gare a rischio di rinvio per la pandemia di Coronavirus nel mondo. Gli Stati Uniti avrebbero vietato ogni evento sportivo per le prossime settimane e a rischio ci sono il Gran Premio di Indianapolis e le prove libere della 500 Miglia della IndyCar Series.

A rischio la 500 Miglia di indianapolis?

Andiamo con ordine: il CDC (Centers for Disease Control and Prevention) ha deciso che per le prossime otto settimane non potranno svolgersi eventi con almeno 50 persone negli Stati Uniti, costringendo gli organizzatori ad annullarli o a rinviare a date successive. La IndyCar – che ha già annullato St. Petersburg di domenica scorsa assieme a Barber, Long Beach e Austin – si trova in bilico dato che il GP di Indianapolis risulta essere programmato per il 9 maggio, mentre la Indy 500 il 24 maggio. «Siamo a conoscenza delle linee guida del CDC che suggerisce il rinvio degli eventi» recita un comunicato dell’Indianapolis Motor Speedway. «La nostra priorità è fare la nostra parte per proteggere la salute pubblica mentre disputeremo la 104esima edizione della 500 Miglia di Indianapolis il 24 maggio. Questa è una situazione in continua evoluzione e stiamo la stiamo monitorando costantemente, in coordinamento con i funzionari federali, statali e locali assieme alla sanità pubblica».

Divieto di otto settimane: le ipotesi

Come leggiamo tra le righe, il Gran Premio che si disputa sull’infield verrà probabilmente annullato o rinviato dopo la 500 Miglia, che potrebbe addirittura diventare la gara d’apertura della stagione 2020 della IndyCar. Il problema è che, al momento, le prove libere sarebbero proprio nel periodo del divieto e si potrebbe decidere di concentrare tutto nella settimana della gara, da lunedì 17 maggio in poi.

Copyright foto: Autoweek

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati