Coronavirus, il messaggio di Sticchi Damiani: “I calendari andranno riscritti” [VIDEO]

Le parole del Presidente ACI

Il Presidente di ACI Sport Angelo Sticchi Damiani ha fatto il punto della situazione che si è creata con l'emergenza coronavirus e gli effetti sugli sport automobilistici italiani
Coronavirus, il messaggio di Sticchi Damiani: “I calendari andranno riscritti” [VIDEO]

Siamo nel pieno della pandemia del coronavirus, con il COVID-19 che è ormai entrato nelle vite di tutti noi per sconvolgere le nostre abitudini e il nostro senso di sicurezza. Ovviamente anche lo sport fa i conti con questa emergenza che non si risolverà in pochi giorni e che avrà bisogno di tempo per rientrare (oltre al fatto che ci vorrà poi ulteriore tempo per riprendere la normalità).

Le misure recepite da ACI Sport per contrastare il coronavirus

Dai grandi eventi internazionali (ormai pare certo il rinvio dell’Europeo di calcio e, nonostante l’ottimismo del governo giapponese, sono a serio rischio anche le Olimpiadi di Tokyo) ai campionati nazionali, ogni disciplina sportiva ha dovuto fare i conti con le conseguenze del virus e recepire le indicazioni arrivate dalle istituzioni che limitano le libertà individuali per far sì che questo contagio possa finalmente arrestarsi. ACI Sport si è mossa ai primi del mese, dopo le disposizioni dei Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri che via via si sono succeduti in parallelo all’escalation dei contagi, ponendo in un primo momento delle limitazioni agli eventi, per poi annullare direttamente ogni manifestazione sportiva sino al prossimo 3 aprile (senza escludere ulteriori rinvii se la situazione lo richiederà). Tra le altre cose, sono saltati i primi due appuntamenti del Campionato Italiano Rally, ovvero il Rally Il Ciocco di metà marzo (rinviato a giugno, dopo il Rally Italia Sardegna che intanto, viene assicurato, non ferma la macchina organizzativa) ed anche il Rally 1000 Miglia del prossimo mese; per quest’ultimo bisogna anche definire l’eventuale nuova data. Anche il mondo della pista non si è sottratto a dei sacrifici, in cui spicca la cancellazione dell’ePrix di Roma della Formula E.

L’appello di Sticchi Damiani: “Confido nel buonsenso di tutti”

Per fare il punto alla situazione, il Presidente di ACI Angelo Sticchi Damiani ha rilasciato un messaggio in cui parla del momento difficile sia per l’Italia che per il motorsport di casa nostra, alle prese con cancellazioni, rinvii ed un futuro a medio termine incerto. «Tutti gli sport sono stati fermati, anche il nostro ed addirittura la Formula 1, per cui potete immaginare qual è lo stato d’animo di chi come noi cerca di lavorare affinché questo sport in Italia abbia la massima diffusione e il massimo livello possibile», sono le esatte parole di Sticchi Damiani.

«Ovviamente, sappiamo che questo problema non durerà pochi giorni, bensì di più – avverte il Presidente di ACI – ed appena finirà ci sentiremo in quella occasione (cercherò di mandarvi un altro messaggio). Dovremo tutti insieme cercare di trovare un modo per riprendere in maniera ordinata, considerando che molte gare non si saranno potute tenere, e che quindi i calendari andranno riscritti. Confido nel vostro buonsenso, nella vostra collaborazione perché tutto si possa fare senza creare disagi più del necessario», conclude con questo appello per quando sarà il momento di recuperare gli eventi Sticchi Damiani, ricordando infine di osservare in maniera scrupolosa le norme di comportamento per limitare il contagio.

Crediti Immagine di Copertina: ACI Sport

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati