WRC | Pandemia coronavirus, sotto osservazione il Rally Argentina

Rally Argentina per ora confermato

La pandemia del coronavirus mette in discussione tutti gli eventi sportivi internazionali, inclusi quelli del WRC. Il Rally Argentina non è a rischio per ora, ma non sono esclusi sviluppi
WRC | Pandemia coronavirus, sotto osservazione il Rally Argentina

Mentre tra poche ore scatterà il Rally del Messico, terzo appuntamento del campionato WRC ed uno dei pochi eventi sportivi internazionali ad essere disputati regolarmente, inizia a trapelare qualche preoccupazione riguardo l’appuntamento successivo, ovvero il Rally d’Argentina.

Il motivo è sempre quello, ovvero l’evolversi della diffusione del coronavirus, ormai entrato nella fase pandemica come ha certificato l’OMS. Mentre l’Italia si ferma, l’Europa va in ordine sparso e si vede bloccata l’accesso agli Stati Uniti, in America Latina il COVID-19 ha toccato tutti i Paesi ma senza numeri altissimi. In Argentina, dove si correrà il prossimo 23-26 aprile, al momento risultano 19 casi ed un decesso. Nel dubbio, il Ministro dello Sport ha stabilito come da noi un mese di stop per tutte le manifestazioni ed eventi di livello internazionale, anche sportivi.

Rally Argentina: “Decide il Governo”

In teoria quindi il quarto appuntamento del WRC potrebbe sfuggire alla mannaia di una sospensione che durerà sino a fine marzo. «Non c’è nulla di ufficiale per quanto riguarda la sospensione della gara o il suo posticipo – ha dichiarato al riguardo David Eli, direttore generale del Rally Argentina – perciò per ora, tutto rimane uguale. Ma la situazione viene valutata giorno per giorno. Tutto è in fase di valutazione per il coronavirus. Per quanto riguarda gli eventi nazionali, la direttiva prevede che non vi siano ostacoli al loro svolgimento; invece, nelle competizioni internazionali, la situazione viene analizzata in base all’entità dell’evento e se sia necessario rimandare o meno. Ma dipende anche dalla direttiva emanata dal Ministero della Sanità», conclude Eli, nelle dichiarazioni riportate da Rallye Sport. Nel mentre la FIA monitora la situazione per quanto riguarda ogni appuntamento del WRC 2020.

In settimana si decide sul Rally Argentina?

Intanto però il Gran Premio d’Argentina valido per la MotoGP, previsto il 19 aprile, è stato rimandato al 22 novembre, in coda alla stagione; stesso dicasi per la quarta tappa del Mondiale Motocross, rinviata sine die (ma c’è da dire che questo evento si sarebbe dovuto tenere il 21-22 marzo). La situazione è in divenire, le opzioni restano tutte sul tavolo, ma l’ultima parola spetta al Governo nazionale, come ha confermato il direttore dell’Automovil Club Argentino Carlos García Remohi. Forse già questo fine settimana, ha rivelato Eli, potrebbero esserci delle novità sulla sorte del Rally d’Argentina.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati