ERC | Pandemia coronavirus, rinviato il Rally delle Azzorre

Il coronavirus colpisce anche l'Europeo Rally

Anche il Campionato Europeo Rally deve fare i conti con la pandemia del coronavirus. A farne le spese il primo appuntamento, il Rally delle Azzorre
ERC | Pandemia coronavirus, rinviato il Rally delle Azzorre

Ormai non passa giorno in cui non vi diamo conto di rinvii e cancellazioni di eventi e gare per via del coronavirus. L’OMS ha ormai acclarato la pandemia, il COVID-19 si è diffuso in ogni angolo del globo (vacilla il GP d’Australia di Formula 1: McLaren si ritira) senza risparmiare pure torri d’avorio come quella dello sport. Adesso è il turno dell’ERC, il Campionato Europeo Rally che sarebbe dovuto partire a fine marzo.

Si fermano per un mese gli eventi nelle Azzorre

Il primo appuntamento stagionale era previsto dal 26 al 28 marzo al Rally delle Isole Azzorre, o Azores Rally, giunto alla sua cinquantacinquesima edizione. La gara al largo del Portogallo, su sterrato, è stata però rinviata: il Consiglio del Governo delle Azzorre ha stabilito infatti ieri sera, in modo precauzionale e per venire incontro alle disposizioni in caso di pandemia globale, di rinviare qualunque manifestazione o evento per tutto il mese di marzo. Di conseguenza, gli organizzatori dell’Azores Rally, il Grupo Desportivo Comercial, prendendo atto ha giustamente annullato, per ora, la gara.

L’ERC 2020 partirà a maggio dalle Canarie?

L’annullamento non significa cancellazione ma rinvio, visto che la FIA potrebbe trovare nei prossimi giorni una nuova data per far disputare la gara. Per ora, l’ERC 2020 dovrebbe partire il 7-9 maggio dal Rally delle Isole Canarie (dove debutterà la nostra Rachele Somaschini), un po’ come gli eventi rallistici di casa nostra la cui partenza è spostata ormai di due mesi (siamo in attesa di conferme definitive per l’annullamento del Rally 1000 Miglia, valido per il CIR, del prossimo mese).

Leggi altri articoli in FIA ERC

Commenti chiusi

Articoli correlati

FIA ERC

ERC | Forse salta il Rally Azzorre 2020

L'indiscrezione sulla gara europea
La stabilità faticosamente raggiunta dal Campionato Europeo Rally rischia di essere messa nuovamente in discussione, perché giunge l’indiscrezione di un