Kris Meeke riparte dalla Nuova Zelanda: debutto al Rally di Whangarei

A bordo della Mazda 2 AP4

Kris Meeke attende un ritorno nel WRC, ma nel frattempo realizza il suo sogno di correre nei rally neozelandesi. Al Whangarei ritroverà anche Hayden Paddon
Kris Meeke riparte dalla Nuova Zelanda: debutto al Rally di Whangarei

Nell’attesa di poter iniziare un nuovo capitolo della sua carriera, che contempli possibilmente con un ritorno nel WRC, Kris Meeke si tiene occupato gareggiando anche quest’anno, sempre nei rally.

Il britannico giubilato a fine stagione 2019 da Toyota Gazoo Racing si è tenuto sino ad ora con le mani libere, valutando cosa fare nell’immediato futuro. Intanto, il suo primo impegno ufficiale in questo 2020 (se escludiamo il Legend Boucles à Bastogne a fine gennaio, tra l’altro pure vinto) sarà l’International Rally di Whangarei, che si tiene tra l’8 ed il 10 maggio nell’estremo nord della Nuova Zelanda.

Meeke ed il desiderio di correre nei rally della Nuova Zelanda

L’evento è inserito nel campionato nazionale e nella serie rallystica Asia-Pacifico come secondo round, e Meeke lo affronterà a bordo di una Mazda 2 AP4 (preparata dal team Force Motorsport; la classe AP4, non omologata dalla FIA, è una versione della nostrana R5 che rispetta le specifiche della regione australo-pacifica), assieme al fidato navigatore Sebastian Marshall. Il britannico debutterà a quarant’anni nei rally neozelandesi, realizzando al tempo stesso il suo sogno personale di correre in questa terra.

«In passato ho svolto delle ricognizioni per il Rally in Nuova Zelanda, ma non ho mai avuto modo di partecipare alle gare, cosa che ho sempre desiderato fare. Sono cresciuto con le immagini di queste famose prove speciali in Nuova Zelanda dove hanno corso Juha Kankkunen, Colin McRae e Richard Burns e ho sempre voluto poter avere l’opportunità di gareggiarci anche io», ha spiegato Meeke sul sito del campionato neozelandese.

Prosegue il britannico, svelando i retroscena del suo impegno: «Perciò, quando ho avuto qualche contatto con Andrew Hawkeswood [vincitore del Rally della Nuova Zelanda nel 2017, ndr] e mi ha fatto una proposta per avere l’opportunità di guidare su queste strade, per me si è trattato senza dubbio di uno sfizio che volevo togliermi».

Meeke ritroverà al Whangarei Hayden Paddon

Al Whangarei correrà anche un altro esodato di lusso dal WRC, ovvero Hayden Paddon, mattatore del campionato di casa lo scorso anno e trionfatore per ben sei volte dell’appuntamento che segnerà il debutto di Meeke. «Ovviamente tutti sappiamo di Hayden Paddon e dei suoi exploit, e certamente è stato un pilota WRC di alto livello per un certo periodo», spiega l’ex Toyota, che non vuole mettersi pressioni addosso nonostante il confronto con il collega sulla Hyundai i20 AP4. «Voglio divertirmi, questa è la priorità numero uno, e sperimentare le strade; non mi aspetto di provare a battere Hayden ma senza dubbio, come qualcuno ormai mi conosce, andrò a dare il 100% e vedere così dove finiremo». Il resto della stagione di Meeke resta una incognita: recentemente il pilota, vicino di casa in Andorra di Cyril Despres, Sam Sunderland ed Adrien Van Beveren, aveva rivelato il desiderio di potersi mettere alla prova nella Dakar,pur non arrendendosi all’eventualità di non tornare più nel WRC.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati