Formula E | Porsche confida nella prima pole per il successo a Marrakech

Jani vuole i primi punti

Porsche è nella parte bassa della classifica, ma può contare su un podio e una pole position per migliorare il proprio rendimento in Formula E.
Formula E | Porsche confida nella prima pole per il successo a Marrakech

È una classifica davvero avara di risultati quella di Porsche in Formula E, ma il costruttore tedesco ha conquistato la prima pole position nello scorso ePrix di Città del Messico. A Marrakech, sia André Lotterer che Neel Jani confidano in un’ottima prestazione finale.

Porsche vuole migliorare i risultati

Amiel Lindesay, a capo delle operazioni di Porsche in Formula E, prova dei sentimenti contrastanti per i risultati ottenuti nelle prime quattro gare della serie elettrica, ricordando che i teutonici sono al debutto: «Possiamo essere molto soddisfatti del 2° posto e della pole position nella nostra prima stagione, che è ancora agli inizi. Dopo essere partiti dalla prima fila a Città del Messico le aspettative erano alte, puntavamo alla vittoria. È un vero peccato che i danni alla macchina di André lo abbiamo costretto a ritirarsi dalla gara ma, nonostante ciò, abbiamo dimostrato ancora una volta le buone prestazioni della Porsche 99X Electric che ci dà fiducia per l’ePrix di Marrakech». Anche Lotterer punta in alto in Marocco: «È fantastico che siamo riusciti a portare a casa un podio e una pole position nelle nostre prime quattro gare. Stiamo ancora imparando e siamo sicuri che saremo in grado di confermare queste performance a Marrakech. È probabile che il livello delle performance saranno elevate a causa del layout della pista, motivo per cui è importante che tutto vada bene nelle qualifiche. Non sarà una gara facile, dobbiamo essere ancor più efficienti con la quantità di energia che abbiamo a disposizione».

Jani: obiettivo primi punti

Jani, dal canto suo, è ancora a secco di punti e vorrà certamente dire la sua: «Le ultime tre gare sono state piuttosto difficili per noi come team. A Santiago e Città del Messico, in particolare, abbiamo avuto buone possibilità di raccogliere dei punti, ma non siamo stati in grado. Spero che il Marocco si riveli un weekend dove tutto andrà bene tagliando il traguardo senza incidenti o penalità».

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati