WEC | Austin, Gara: facile dominio Rebellion, terza vittoria Aston Martin

United Autosports tra le LMP2

Rebellion vince agilmente la 6 Ore di Austin del FIA WEC, mentre Aston Martin domina nella classe LMGTE Pro davanti a Porsche e Ferrari.
WEC | Austin, Gara: facile dominio Rebellion, terza vittoria Aston Martin

Grazie a un EoT favorevole e all’assenza di Ginetta, Rebellion conquista la seconda vittoria stagionale alla 6 Ore di Austin, quinto appuntamento del FIA World Endurance Championship. Aston Martin segna il terzo colpo vincente in LMGTE Pro.

La cronaca della gara: LMP1 e LMP2

Si può dire che è stato tutto facile per Bruno Senna, Gustavo Menezes e Norman Nato che, con una Toyota soffocata dall’EoT e mai in gara, hanno comandato per tutte le sei ore. Sebbene fosse andato in fumo il motore dopo le seconde prove libere, gli svizzeri non hanno mancato di affidabilità e lasciando Brendon Hartley/Sébastien Buemi/Kazuki Nakajima e Kamui Kobayashi/José Maria Lopez/Mike Conway al 2º e al 3º posto, con la #7 umiliata e doppiata. United Autosports mette il turbo nella seconda metà di gara e primeggia tra le LMP2. Filipe Albuquerque e Phil Hanson devono anche ringraziare Paul di Resta per la sua prestazione super, con Jackie Chan DC Racing e Jota a occupare il resto del podio. Peccato per il Racing Team Nederland, velocissimo grazie a Nyck de Vries e arrembante inizialmente con Giedo van der Garde, 5º dietro ai poleman di Cool Racing. Ancora in difficoltà Cetilar Racing, purtroppo penultima con Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi e davanti alla sola DragonSpeed ritirata negli ultimi minuti di gara.

La cronaca della gara: LMGTE Pro & Am

Poche storie nelle LMGTE Pro: Nicki Thiim e Marco Sørensen hanno sempre tenuto la testa della corsa e conquistano la terza vittoria stagionale per Aston Martin. La Porsche #92 di Michael Christensen/Kevin Estre e la Ferrari #51 di James Calado/Alessandro Pier Guidi (e l’italiano è andato davvero forte con una Rossa penalizzata dal BoP) mantengono la (pur poca) vicinanza alla vetta con il podio. Corvette in affanno alla prima uscita nel FIA WEC, anche se si sospetta aver tenuto il proprio vero potenziale per dare tutto a Sebring e a Le Mans. TF Sport si riscatta dopo il ritiro in Bahrain e agguanta il terzo successo, seguita dall’Aston Martin Racing e dalla Porsche #56 del Team Project 1.

FIA World Endurance Championship 2019-20 – Lone Star Le Mans 2020, Gara: classifica

Tags
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati