IndyCar | Hinchcliffe con Andretti per tre gare, compresa Indianapolis

Non ci sarà a Toronto

James Hinchcliffe ha staccato un biglietto per correre la 500 Miglia di Indianapolis con Andretti e altre due gare della IndyCar Series.
IndyCar | Hinchcliffe con Andretti per tre gare, compresa Indianapolis

Dopo aver vissuto un inverno turbolento dopo essere stato licenziato dalla nuova Arrow McLaren SP, James Hinchcliffe ha trovato un programma con Andretti per correre la 500 Miglia di Indianapolis, il Grand Prix sullo stradale e in Texas, ma rimane esclusa Toronto.

Hinchcliffe con Andretti per tre gare

Rimasto a sorpresa a piedi e dopo aver cercato in lungo e in largo, Hinchcliffe ha trovato gli sponsor necessari per trovarsi un sedile in Andretti in IndyCar. Il canadese è stato aiutato anche involontariamente dalla Honda, che ha bloccato l’accordo tra la squadra di Michael Andretti e Fernando Alonso. Il “Sindaco” sarà in pista a maggio a Indianapolis per entrambe le gare – il GP sullo stradale e anche la Indy 500 – e poi la successiva Texas 600; rimane tagliata fuori Toronto, la sua gara di casa. «Come potete immaginare, ho parlato con tutti i team Honda del paddock esaminando ogni possibilità prima di avere un accordo con Andretti, e Toronto è un problema» ha detto Hinchcliffe a RACER.com. «Avendo loro dei programmi in Indy Lights e con le auto sportive, ci sono diversi problemi logistici per cui Toronto è davvero difficile da disputare quest’anno. Michael ha l’Indy Lights quella settimana, non può correre con una sesta macchina e le altre squadre hanno gare anche con le sports car».

Esclusa Toronto dai piani del canadese

L’ingegnere di Hinchcliffe per questi tre appuntamenti sarà Eric Bretzman, che aveva già lavorato con Alonso a Indianapolis nel 2017. Sarà strano invece non vederlo in pista a Toronto, che vedrà comunque un canadese in pista: infatti, il rookie Dalton Kellet correrà con A.J. Foyt.

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati