IndyCar | Alonso contatta Ed Carpenter: nulla di fatto per Indianapolis

Poche chance per esserci

Secondo quanto raccontato da Ed Carpenter, Fernando Alonso ha cercato un sedile per correre a Indianapolis.
IndyCar | Alonso contatta Ed Carpenter: nulla di fatto per Indianapolis

Dopo il no secco di Honda ad Andretti, Fernando Alonso è rimasto senza un sedile per la 500 Miglia di Indianapolis della IndyCar Series. Ed Carpenter, parlando a NBC Sports, ha dichiarato che un suo rappresentante lo ha contattato ma senza successo.

Alonso non correrà con Ed Carpenter

Ed Carpenter attualmente schiererà due vetture full-time nel campionato: una per lui e per Conor Daly e una per Rinus VeeKay. A Indianapolis, il pilota-team owner statunitense schiererà una terza monoposto proprio per Daly e questo sarà il suo programma: a nulla è valso il tentativo di Alonso per una quarta auto, costretto a trovarsi un team Chevrolet e quindi con poche chance di esserci e con una squadra davvero competitiva. «C’è una persona che mi ha contattato al riguarda, ma non è stato Alonso o qualcuno che lavora per lui», ha specificato Carpenter. «Se raddoppiassimo le dimensioni del nostro team per maggio, non andrebbe bene a tutti. [Per considerare quattro macchine] ci vorrebbero soldi, persone e tempo».

Poche alternative per Alonso

Carpenter ha detto di non essere sorpreso dalla scelta di Honda di fermare il tentativo di Andretti di avere Alonso, dopo il terribile rapporto avuto con lui e McLaren in Formula 1. «Era già successo prima, ma ora Alonso è separato da McLaren. È piuttosto sorprendente che siano arrivati ​​così in fondo prima di rendersi conto che sarebbe diventato un problema quella disputa», riferendosi ai tempi della F.1. Gli unici team che rimangono sono Arrow McLaren Racing SP, Carlin e A.J. Foyt.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati