smart EQ fortwo e-cup | Silvia Sellani ancora al vertice del Trofeo Lady nel 2019

La stagione raccontata dalla protagonista

Silvia Sellani si è confermata la più veloce nel Trofeo Lady del Campionato Italiano Energie Alternative ACI Sport con le smart EQ fortwo e-cup.
smart EQ fortwo e-cup | Silvia Sellani ancora al vertice del Trofeo Lady nel 2019

La smart EQ fortwo e-cup vede protagoniste anche le donne: Silvia Sellani è la vincitrice del Trofeo Lady del Campionato Italiano Energie Alternative ACI Sport. In due anni sono arrivati ben due titoli ed è l’unica ad essere riuscita a salire sul podio assoluto, correndo con la vettura #23 del Team Mercedes-Benz Roma.

Sellani e le smart: una storia lunga vent’anni

La storia d’amore tra Silvia e le smart da competizione vanta una lunga tradizione ormai: «Verissimo ed è costellata di ottimi ricordi! All’inizio della mia carriera avevo preso parte alla prima edizione del campionato smart, si correva con la versione precedente a benzina e vinsi il titolo Under-25 all’inizio del nuovo millennio. Chi avrebbe mai pensato che 20 anni dopo sarebbe stata ancora una smart la mia fedele compagna di scorribande sulle piste italiane!», ha commentato la Sellani. «Nuovo modello ma soprattutto vettura full electric, zero rumore ma 100% divertimento e le gare lo dimostrano. La nuova smart e-cup è ovviamente un altro mondo sotto tutti i punti di vista: più veloce, più stabile, più sicura, ti permette molto di più. E in questi due anni si è evoluta anche nella sua versione da corsa, diventando sempre più leggera, più prestante, più racing. Quest’anno abbiamo tirato giù mediamente un secondo e mezzo al giro in ogni pista».

I momenti più importanti della stagione 2019

Tanti i bei ricordi di una stagione esaltante ma sono soprattutto due i momenti che Silvia porterà sempre con sé: «Il primo è la gara di Misano, con la pista bagnata e la vettura che scivolava ovunque. Stavo andando bene, mi stavo divertendo e potevo chiudere in top-10. Purtroppo poi non è finita come speravo, sono stata sfortunata ma mi sono divertita tanto! L’altro bel ricordo è stato a fine anno, quando tutto lo staff di Mercedes-Benz Roma ha voluto festeggiare la splendida stagione mia e di Vittorio alla presenza di tutti. Sono piccole cose che fanno bene all’anima e ti fanno capire l’importanza di quello che stai facendo».

Cannavò, un avversario “particolare”

Tanti avversari in pista, un parco partenti molto competitivo, ma un avversario era davvero particolare: «Sì, in effetti correre con e contro Antonino Cannavò fa un certo effetto: fuori dalle piste è il compagno perfetto, tra i cordoli non si ricorda neanche come mi chiamo!», scherza Silvia, impegnata sentimentalmente con il pilota messinese da diversi anni. «Tra una sessione e l’altra ci scambiamo impressioni e consigli. Questo aiuta entrambi a crescere molto più rapidamente. È bello poter condividere il weekend e ‘viversi’ anche in questi frangenti. Abbiamo corso insieme anche il Rally Legend, era il mio primo rally, un’esperienza fantastica che spero di ripetere, anche se la pista rimane il mio habitat naturale…».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Monomarca

Commenti chiusi

Articoli correlati