WRC | Al Rallye Monte Carlo parte bene la stagione di Citroen con i team clienti

Citroen conquista la classe RC2

Vittoria nelle categorie del WRC2 e WRC3, cinque C3 R5 nei primi posti della classe RC2: il primo appuntamento del nuovo corso di Citroen nel Mondiale Rally, a Monte Carlo, non poteva andare meglio
WRC | Al Rallye Monte Carlo parte bene la stagione di Citroen con i team clienti

Sembra quasi che Citroen si sia rigenerata dall’uscita dal WRC come team ufficiale, visto che al Rallye di Monte Carlo il nuovo capitolo della casa di Satory nella categorie cadette è stato un autentico successo.

Sia nel WRC2 che nel WRC3 le C3 R5 hanno praticamente dominato il weekend tra Gap e le Alpi francesi, piazzandosi inoltre nella top ten assoluta ed issandosi nella cima della classe RC2. La vettura magari ha faticato recentemente nella versione WRC, ma tra le R5 non c’è stata quasi storia nell’imprevedibile – e a tratti abbastanza mite dal punto di vista climatico rispetto al solito – Rallye di Monte Carlo: segno di uno sviluppo della C3 che per il momento sta dando dei frutti positivi.

Mads Ostberg primeggia nel WRC2

La piccola flotta di equipaggi supportati da Citroen Racing e dai suoi partner Météo France, Michelin e Total ha conseguito traguardi come la vittoria nel WRC2 con Mads Ostberg, confermato assieme al navigatore Torstein Eriksen per il secondo anno come equipaggio di punta nel Mondiale Rally cadetto con la casa di Satory. Con il supporto di Citroen Norway e con la vettura messa in gara dal team PH Sport, legatissimo al Gruppo PSA di cui la casa francese fa parte, il duo norvegese si salda in testa alla gara nel WRC2 dalla PS6, una volta riuscito a trovare il giusto assetto. Sono arrivate così sei vittorie di categoria nelle prove speciali, il secondo posto nella classe RC2 ed ovviamente la prima vittoria stagionale nel WRC2.

Commenta Ostberg: «Siamo molto soddisfatti delle nostre prestazioni di questa settimana, anche se nella giornata di venerdì siamo stati sfortunati quando abbiamo perso circa due minuti e quaranta a causa di un cerchione danneggiato [dopo aver impattato contro una roccia, ndr]».

Eric Camilli domina nel WRC3

Un altro protagonista per Citroen al Monte Carlo è stato senza dubbio l’assoluto dominatore nel WRC3 Eric Camilli, alla sua quinta partecipazione al rally del Principato. Originario di Nizza, quindi non molto lontano dalla zona, il francese conquista anche l’ottavo posto assoluto, davanti allo stesso Ostberg, ed anche il primato nella RC2.

Pur lottando con qualche impiccio allo sterzo nella PS4 ed un problema ai freni nella PS7, Camilli e il navigatore François-Xavier Buresi (al suo primo Monte Carlo) superano ogni insidia: «Sono entusiasta di aver vinto la classe RC2 sul Rallye Monte-Carlo di quest’anno», sono le parole del pilota una volta finito il suo weekend di gara. «Abbiamo preso il comando nella PS1 e poi siamo riusciti a gestire stando davanti e continuando a spingere forte, cosa mai facile in condizioni che un evento come il Monte Carlo può presentarti. È stata la prima volta del mio co-pilota François-Xavier, ma si è comportato in modo impeccabile, così come la nostra squadra di ricognitori, il cui contributo ha facilitato il nostro lavoro. Ci siamo divertiti moltissimo con la C3 R5 e mi piacerebbe ringraziare il team Saintéloc Racing per averci fornito un’auto perfetta. Voglio anche ringraziare Citroën, ed i suoi partner Total e Michelin per averci offerto l’opportunità di disputare questo fantastico evento».

In merito al confronto con Camilli, Ostberg aggiunge: «La nostra auto è stata competitiva sin dall’inizio e siamo riusciti a colmare il divario con Eric. È andato molto bene comunque, e sapevamo che sarebbe stato difficile vincere la classe se non avesse commesso un errore. Siamo stati divisi per meno di 40 secondi al traguardo, ma la cosa principale è che siamo arrivati ​​primi nel WRC2».

Gli altri piloti Citroen al Rallye di Monte Carlo 2020

L’ottima partenza per Citroen nel Mondiale Rally continua nel WRC3 con il secondo posto di Nicolas Ciamin, alla sua prima uscita in gara con la Citroen C3 R5. Il 21enne in corsa con la vettura schierata da DG Sport si aggiudica la piazza d’onore dietro a Camilli ed il terzo posto nella RC2. Sull’ultimo gradino del podio del WRC3 si posiziona il vincitore uscente del Rallye di Monte Carlo nel WRC2 (allora valido per i privati) Yoann Bonato, mentre al quarto completa il poker Citroen sempre nel WRC3 e la cinquina nella classe RC2 del primo appuntamento dell’anno Yohan Rossel, che ritroveremo al Rally di Portogallo della tarda primavera.

«È fantastico vedere che cinque delle sei C3 R5 che hanno iniziato quest’anno il Rallye di Monte Carlo hanno finito per monopolizzare i primi cinque posti», traccia il bilancio Didier Clément, Customer Competition Manager per Citroen Racing. «Nonostante le condizioni estremamente difficili – prosegue – la vettura si è dimostrata solida e i nostri clienti hanno goduto di una gara altrettanto solida. Vorrei anche fare un cenno al lavoro svolto da tutto lo staff tecnico. Il Monte Carlo è un evento così lungo ma tutti sono rimasti concentrati per ottenere un grande risultato per la C3 R5. Sono orgoglioso del lavoro svolto da tutti i soggetti coinvolti e vorrei ringraziare i nostri partner Total e Michelin per averci permesso di supportare questi programmi nel WRC2 e WRC3». È proprio un nuovo, diverso inizio per Citroen nel Mondiale Rally.

Crediti Immagine di Copertina: © Citroën Racing

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati