WRC | Hyundai lancia il programma Customer Racing Junior Rally: ecco i piloti scelti

Giovani piloti in gara con le i20 WRC

Hyundai Motorsport inaugura il programma dedicato alla crescita e al lancio negli alti livelli del WRC di giovani talenti del mondo rally. I cinque piloti selezionati per la stagione 2020
WRC | Hyundai lancia il programma Customer Racing Junior Rally: ecco i piloti scelti

Hyundai Motorsport ultimamente è un universo in espansione per quanto riguarda il suo parco equipaggi: dopo essere sbarcata anche nel WRC2 con la i20 R5, ecco l’approdo nel mondo dei rally del programma Customer Racing Junior Driver, già testato con un buon successo da Hyundai per il settore piste.

In cosa consiste lo Hyundai Customer Racing Junior Rally

«L’iniziativa dei piloti Junior Racing Hyundai Motorsport per i team clienti è stato un grande successo lo scorso anno nelle gare su pista – ha spiegato il team principal Andrea Adamo – quindi è stato naturale estendere il programma ai rally per il 2020». Sono stati quindi selezionati cinque giovani piloti di grandi speranze e di buoni risultati pregressi, che potranno usufruire delle Hyundai i20 Coupé WRC (preparate ovviamente da team privati) in alcuni appuntamenti del calendario del Mondiale Rally 2020, ma soprattutto avere l’opportunità di crescere in questa disciplina con il supporto e lo staff di ingegneri della scuderia di Alzenau. Saranno inoltre seguiti dagli equipaggi “maggiori” in gara ufficialmente nel WRC.

I piloti Junior selezionati da Hyundai

Tra i selezionati figura Pierre-Louis Loubet, che avevamo lasciato trionfante nel fu WRC2 dei privati dello scorso anno, allora a bordo della Skoda Fabia R5. Il francese di Porto Vecchio correrà nove appuntamenti iridati a partire dal Portogallo, grazie anche al supporto della Fédération Française du Sport Automobile e di Michelin. Dividerà la Hyundai i20 Coupé WRC con Vincent Landais, al suo fianco nel trionfo iridato dello scorso anno, e proseguirà poi la stagione nei round del Rally Italia Sardegna, Rally Safari, Finlandia, Germania, Turchia, Nuova Zelanda, Galles ed infine Giappone. «Pilotare una i20 WRC privata in nove gare del WRC è semplicemente incredibile, il sogno di una vita! Un immenso grazie a Hyundai Motorsport Customer Racing così come a tutti i miei partner e la Federazione francese», ha commentato Loubet.

Hyundai punterà inoltre su Grégoire Munster, già campione nazionale rally in Belgio nella categoria Junior degli ultimi due anni e che abbiamo conosciuto principalmente nell’ERC, a bordo della Opel Adam R2, e su Callum Devine, pilota nordirlandese già sul podio del recente Rally di Ungheria valido per l’ERC (dove ha corso proprio con una i20, però R5). A questi tre piloti si aggiungeranno all’interno del programma Customer Racing Junior Driver di Hyundai anche i due scelti per rappresentare il team di Alzenau nel WRC2 2020, ovvero Ole Christian Veiby e Nikolay Gryazin.

Il commento di Andrea Adamo

Fa il punto Andrea Adamo: «Abbiamo cinque ragazzi talentuosi, che hanno già mostrato di saper il fatto loro nelle loro giovani carriere. Pierre-Louis Loubet non ha certamente bisogno di presentazioni: campione del mondo WRC2 in carica, tornerà al volante di una Hyundai ed al suo fianco avrà Ole Christian Veiby e Nikolay Gryazin, che puntano al titolo correndo con la Hyundai i20 R5 EVO 20. Per completare il nostro team Customer Racing Junior Rally abbiamo selezionato anche Callum Devine e Grégoire Munster, i quali rafforzeranno il Team portando ulteriore qualità e gioventù. Devine ha vinto in patria il Billy Coleman Award come miglior giovane talento e al debutto nell’ERC in Ungheria ha dimostrato le sue qualità, chiudendo sul podio una gara difficile. Munster dopo aver vinto in patria due titoli Junior con le R2, finalmente potrà fare il passo successivo disputando il campionato nazionale con una i20 R5, ma potrebbe fare anche qualche incursione nel WRC3. Tutti i piloti usufruiranno del supporto dei nostri ingegneri Customer Racing e saranno affiancati dai nostri piloti WRC nel loro percorso di crescita e di formazione».

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati