IMSA | BMW vince ancora alla 24 Ore di Daytona tra le GTLM

Bissa il successo 2019

BMW trionfa alla 24 Ore di Daytona tra le GTLM con John Edwards, Jesse Krohn, Augusto Farfus e Chaz Mostert.
IMSA | BMW vince ancora alla 24 Ore di Daytona tra le GTLM

Sembrava essere una strada spianata alle Porsche, invece la 24 Ore di Daytona è stata ancora dolce per la BMW nella classe GTLM. Nel primo appuntamento dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship, la Casa di Monaco di Baviera ha vinto con John Edwards, Jesse Krohn, Augusto Farfus e Chaz Mostert.

Il resoconto della corsa di BMW

Il BMW Team RLL aveva vinto lo scorso anno un po’ a sorpresa nella gara endurance della Florida, soprattutto grazie alle diverse sospensioni per via della pioggia. Stavolta, BMW si è guadagnata sul campo il successo, con Farfus che ha svolto un impressionante stint finale, lasciando poi a Krohn il volante per l’ultimissima parte di gara e andando a prendere la bandiera a scacchi. La M8 GTE #24 ha concluso davanti alle due Porsche, con il finlandese che si è difeso segnando anche il giro più veloce con un tempo di 1’42”168. Sfortunati invece Connor De Phillippi, Bruno Spengler, Philipp Eng e Colton Herta, che hanno preso alcuni detriti nelle prime fasi di gara che hanno danneggiato un tubo dell’olio, con una conseguente lunga sosta ai box per le riparazioni. L’equipaggio della #25 è comunque riuscito a concludere al 5° posto.

BMW bissa il successo del 2019

BMW era in corsa anche nella classe GTD con un esemplare della M6 GT3 allestito dal Turner Motorsport. L’ufficiale Jenk Klingmann si è unito a Bill Auberlen, Robby Foley e Dillon Machavern, concludendo al 6° posto dopo aver completato 763 giri. Tornanto alla classe GLTM, Jens Marquardt (BMW Group Motorsport Director) ha dichiarato: «Due vittorie di seguito as Daytona per BMW. Questo è uno sforzo sensazionale da parte nostra, è difficile confrontare i due trionfi. Nel 2019 abbiamo condotto la gara per un solo giro e abbiamo approfittato della nostra ultima opportunità di vincere sotto la pioggia. Quest’anno siamo stati tra i primi in classifica fin dal primo giro, guidando più a lungo di qualsiasi altra auto GTLM».

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati