IMSA | Daytona, Qualifiche: Mazda ancora in pole, doppietta Porsche tra le GT

Lamborghini in top-5 nelle GTD

Oliver Jarvis conquista la pole position per la Mazda nelle qualifiche della 24 Ore di Daytona, primo round del campionato IMSA.
IMSA | Daytona, Qualifiche: Mazda ancora in pole, doppietta Porsche tra le GT

Qualifiche movimentate quelle viste ieri per la 24 Ore di Daytona, primo appuntamento dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. Mazda conquista la pole position dopo quella dello scorso anno, mentre Porsche s’assicura una doppietta tra le GTLM.

Le qualifiche delle DPi e delle LMP2

Dopo le prove libere svolte sotto la pioggia, c’è stato il rischio di rivederle anche nelle qualifiche. Non è stato così e le operazioni in pista sono andate tutte per il meglio. Parlando dei risultati, Mazda si è ripetuta ancora una volta sul catino della Florida: 1’33”711 il tempo fatto registrare da Oliver Jarvis, sebbene sia lontano dal record visto qualche settimana fa nelle pre-qualifiche. La RT24-P gestita dal Team Joest ha preceduto di ben oltre 0”4 l’Acura di Juan Pablo Montoya, che per un soffio è seconda davanti all’altra giapponese di Jonathan Bomarito. L’attenzione è stata rivolta comunque alla seconda auto del Team Penske: Ricky Taylor ha infatti sbattuto alla Bus Stop, subendo danni abbastanza ingenti e con lo statunitense costretto ad andare al centro medico per un controllo precauzionale. Cadillac in affanno a Daytona, con Felipe Nasr e Action Express gli unici a tenere contatto coi primi; Ryan Briscoe sulla DPi di Wayne Taylor è a 0”7 dalla vetta, così come il Tristan Vautier con JDC-Miller Motosports.

Ben distanti le LMP2 dalle DPi: Ben Keating ha segnato il miglior tempo della categoria con l’Oreca del PR1/Mathiasen Motorsports ma accumulando ben due secondi dalla peggiore (esclusa l’Acura di Taylor). Dragonspeed si piazza seconda, seguita da Tower Motorsport, Performance Tech e Era, quest’ultima addirittura dietro alle migliori due GTLM.

Le qualifiche delle GTLM e delle GTD

Parlando proprio delle GTLM, Porsche ha dominato con una bella doppietta. Nick Tandy e Laurens Vanthoor hanno ingaggiato una bella battaglia col cronometro, ma il britannico ha chiuso con un tempo di 1’42”207, mentre il belga è stato peggiore di soli cinque centesimi. Corvette conferma la bontà della nuova C8.R e si prende la seconda fila, mentre BMW si accaparra la terza. La Ferrari di Risi Competizione è ben lontana da tutte le avversarie, chiudendo mestamente ultima.

Concludendo con le GTD, Zacharie Robichon ha stabilito il nuovo record della classe con la Porsche di Pfaff Motorsports. Con un equipaggio pronto a dire la sua questo weekend, il pilota canadese ha fermato i cronometri sull’1’45”237, lasciando dietro Jeff Westphal sulla Ferrari della Scuderia Corsa con mezzo secondo di margine. Lamborghini e il GRT – Grasser Racing Team è “solo” 5° con la #11, mentre la #19 è 14esima.

IMSA WeatherTech SportsCar Championship 2020 – Rolex 24 at Daytona, qualifiche: classifica

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati