WRC | Latvala sui team del Mondiale: “Toyota si affida troppo a Ogier, Hyundai favoriti”

Latvala torna nel WRC

Prossimo al ritorno nel WRC seppur da privato e con un programma giorno per giorno, Jari-Matti Latvala dice la sua sui team in gara
WRC | Latvala sui team del Mondiale: “Toyota si affida troppo a Ogier, Hyundai favoriti”

Jari-Matti Latvala alla fine ce l’ha fatta ed anche quest’anno riuscirà a gareggiare nel WRC, sebbene per il rotto della cuffia e non più in un team ufficiale con un programma completo.

Un programma ridotto per Latvala nel WRC 2020

Dopo alcuni mesi difficili sotto diversi punti di vista, culminati con il mancato di rinnovo con Toyota Gazoo Racing (stessa sorte per il compagno di squadra Kris Meeke, che però a differenza di Latvala è sempre più lontano dal WRC), il finnico si prepara a tornare in gara da privato nel Mondiale con una Toyota Yaris WRC non ufficiale, presa a nolo dal team di Tommi Mäkinen. La sua stagione, assieme al ritrovato navigatore Juho Hanninen, partirà dal secondo round del campionato ovvero il Rally di Svezia (clima permettendo), mentre se il budget lo consentirà dovrebbero aggiungersi altre tappe, probabilmente al Rally Italia Sardegna, in Portogallo ed in Galles.

Una stagione a mezzo servizio per Latvala, utile comunque a non stare fermo del tutto e sperare in un ritorno in pompa magna come pilota ufficiale nel 2021 («Se non guidi, ti dimenticano», ha dichiarato); nel frattempo il finnico si è concesso il lusso di commentare da bordo campo i team dei costruttori in gara nel WRC, come risulta dalle dichiarazioni riportate dal portale finlandese Rallit.fi.

I commenti di Latvala su Toyota, Hyundai e M-Sport

L’ex Toyota è tranchant con il suo vecchio team: «Toyota è un team all’avanguardia, ma si affida troppo ad Ogier. Kalle [Rovanpera] necessita di tempo, mentre il ruolo di Elfyn [Evans] è quello di raccogliere i punti per la squadra». Sentenziato sui nuovi equilibri nel team di Mäkinen, Latvala si dice comunque certo che il favorito per il Rallye di Monte Carlo sia Ogier. aggiungendo però una postilla: «[Ogier] aveva già mostrato con Citroën l’anno scorso di poter vincere con una nuova auto. Ma potrebbe volerci del tempo prima che si abitui per il prossimo evento in Svezia».

Ma i favoriti principali per il campionato 2020, a detta di Latvala, sono gli Hyundai. «Sulla carta, le chance di Neuville sono le migliori. Ho visto dei test in video e la i20 funziona al meglio con lui. Credo [inoltre] che Tanak sia forte anche se ha una vettura nuova. Penso che la Hyundai si adatti bene al suo stile di guida».

Infine rivolge un pensiero alla truppa di M-Sport, che vede nelle sue fila da quest’anno la convivenza di due connazionali di Latvala, Esapekka Lappi e Teemu Suninen, assieme al britannico Gus Greensmith. «Sono felice che entrambi abbiano avuto questa possibilità [Lappi e Suninen, ndr]. La rappresentanza della Finlandia nel Mondiale Rally è ancora abbastanza forte. La Ford Fiesta R5 ha un bell’aspetto e ricorda un po’ la Yaris. Credo che ci sarà una bella battaglia tra i ragazzi».

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati