WRC | Il nuovo ambizioso corso di Hyundai Motorsport parte dal Rallye Monte Carlo [VIDEO]

Gli equipaggi schierati al Monte Carlo

Hyundai Motorsport si prepara al debutto nel WRC 2020 con il primo appuntamento stagionale del Rallye Monte Carlo: le novità, gli equipaggi schierati e i commenti
WRC | Il nuovo ambizioso corso di Hyundai Motorsport parte dal Rallye Monte Carlo [VIDEO]

In casa Hyundai Motorsport tutto è pronto e predisposto per la nuova stagione del WRC, che scatterà la prossima settimana (dal 22 al 26 gennaio) al Rallye di Monte Carlo.

Hyundai punta ad entrambi i titoli nel WRC 2020

Chi ci arriva con la carica delle grandi ambizioni è proprio la scuderia di Alzenau, galvanizzata dal titolo costruttori conquistato con una gara in meno nel Mondiale 2019 e con l’ingaggio nella propria line-up del campione iridato Ott Tanak. C’è molto attesa proprio per vedere l’estone all’opera con la Hyundai i20 Coupé WRC e, forse con qualche malizia, il confronto con l’altro capitano della squadra, Thierry Neuville (ma entrambi hanno puntualizzato nei giorni scorsi che non ci sia alcuna rivalità ma solo correttezza professionale, anche se il belga ha ricordato di aver sempre avuto la meglio sui compagni di squadra).

«Non abbiamo fatto mistero della nostra ambizione di vincere sia il titolo costruttori che quello dei piloti nel 2020: il nostro focus sarà quello di massimizzare l’affidabilità e le prestazioni della i20 affinché possiamo lottare per le prime posizioni in ogni appuntamento», sono le parole del team principal Andrea Adamo prima del Rallye di Monte Carlo, round noto per la varietà di condizioni (asfalto asciutto, oppure ghiacciato o innevato, a seconda dei tratti) e l’imprevedibilità del meteo che renderanno complicato leggere la gara e scegliere la miglior combinazione per le gomme.

Per Monte Carlo saranno schierati Neuville con Nicolas Gilsoul, Tanak con Martin Järveoja (in coda all’articolo i loro test prima dell’evento in un video realizzato e postato dall’utente Daniel Spoclair) e Sébastien Loeb con Daniel Elena. Smessi tutti i panni degli attori per i video virali di lancio della stagione, gli equipaggi Hyundai ripartono là dove l’anno scorso Neuville firmò il secondo posto alle spalle di Sébastien Ogier, con lo scarto più esiguo nella storia del Monte Carlo (solo 2,2 secondi) e realizzando così il miglior risultato per Hyundai nell’appuntamento di Monaco. Per la cronaca, si classificò terzo Tanak.

Neuville, Tanak e Loeb commentano il Monte Carlo

Il belga sottolinea il fatto che si andrà dritti verso un avvio di gara nel buio, giacché le prime due prove speciali del Monte Carlo il prossimo giovedì saranno in notturna. Inoltre aggiunge: «È un evento molto duro, e la scelta delle gomme sarà cruciale. Ci può essere molta esitazione e perciò hai bisogno di ottime note, accurate come le informazioni dal tuo servizio meteo».

Anche Tanak parla di un avvio di campionato «con la gara probabilmente più impegnativa della stagione» e per lui, che è salito per tre volte consecutivamente sul podio del Monte Carlo, sarà ancora più complessa quest’anno visto che sarà la sua prima uscita con la i20. «A renderlo ancora più impegnativo sarà il fatto di avere un nuovo team e una nuova auto dalla quale imparare mentre affronti le insidiose condizioni della gara», chiosa.

Poi c’è chi in questo appuntamento ha raccolto un successo dietro l’altro, come Loeb che lo ha vinto sette volte ai tempi di Citroen. «Devi trovare il giusto ritmo con la i20 per essere veloce senza accollarti alcun rischio. In questo rally devi usare un approccio di testa: non è da andare a tavoletta, è questione di ragionamento», spiega l’alsaziano che alla sua prima uscita con la Hyundai l’anno scorso finì quarto, lottando in alcuni momenti per il podio.

Hyundai entra anche nel WRC2

Altra novità di quest’anno per Hyundai sarà la partecipazione nel WRC2 con un team satellite, schierando due i20 R5 con gli equipaggi formati da Ole Christian Veiby con Jonas Andersson e Nikolay Gryazin con Yaroslav Fedorov. Spiega il pilota norvegese: «Sarà la prima volta con la vettura in un appuntamento competitivo: siamo fiduciosi che potremo sfruttare la nostra esperienza nella categoria R5 per portare a casa un buon risultato». Veiby arriva da alcuni anni come pilota Skoda Motorsport nel WRC2, costruttore che ha ritirato da quest’anno il proprio impegno ufficiale nella competizione iridata. Gli fa eco Gryazin: «Dopo settimane e mesi di preparazione, ci avviciniamo al Rallye di Monte Carlo: non sarà un compito facile, ma abbiamo fatto tutto ciò che era necessario per assicurarci di essere pronti per la sfida che si apre davanti a noi». Per il russo si tratta del debutto nel Principato di Monaco.

Crediti Immagine di Copertina: Hyundai Motorsport

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati